Unicredit e BNL

Nei giorni passati si è sentito parlare spesso di truffe rivolte ai clienti degli istituti bancari del calibro di Unicredit e BNL, di come queste avvengono e tutti i modi che fino ad ora i cybercriminali sono riusciti a scovare.

Nonostante ciò, però, tali banche riescono a proteggere i loro clienti in modo concreto per la maggior parte delle volte, se non quasi il totale. Ovviamente, esistono comunque dei casi in cui le truffe giungono a termine e i correntisti rimangono vittime, ma grazie ad un poco di attenzione e ai metodi giusti, il proprio patrimonio può rimanere invariato.

Gli strumenti contro le truffe che BNL e Unicredit mettono a disposizione

Unicredit, in primis, offre ai suoi clienti diverse protezioni: a partire dagli avvisi SMS che  forniscono ai correntisti degli aggiornamento relativi alle movimentazioni delle proprie carte, a finire al sito ufficiale della banca offre una mini guida su come riconoscere le truffe e su come evitarle. Per eventuali dubbi o segnalazioni, inoltre, esiste il servizio dedicato nella Banca via Internet al percorso Impostazioni > Sicurezza > Sicurezza Online.
BNL, invece, ha redatto una vera e propria pagina del suo sito contro le truffe e le frodi. In aggiunta, anche questa banca offre il servizio d’avviso SMS che può essere attivato dai clienti attraverso la Home Banking o recandosi nella filiale più vicino.

Leggi anche:  PostePay: le truffe sono dietro l'angolo, attenzione ai messaggi su Tim e Wind

Ricordiamo, inoltre, che al fine di accedere alle proprie banche virtuali, le banche forniscono le credenziali e in aggiunta a queste, una chiavetta token che genera password univoche. È importantissimo conservare tale chiavetta in un posto sicuro e non generare mai un codice da dare a terzi.