WhatsApp

La nota applicazione messaggistica del gruppo Facebook sembra essere in pericolo: ebbene sì, WhatsApp soffre di una falla che può potenzialmente causare degli effetti negativi agli utenti: a confermarlo sono stati degli esperti.

Tali studiosi del settore fanno parte del team di ricerca della Check Point, nota azienda israeliana che si occupa di sicurezza online (firewall e VPN, per esempio). Secondo alcune loro ricerche è emerso che l’app di messaggistica soffre di una falla, la quale consente ai malintenzionati di cambiare i messaggi citati dopo il loro invio, sia in chat privata che di gruppo.

Questa certa vulnerabilità finora consente tre possibili attacchi:

  1. Cambiare una risposta data da qualcuno per mettere al soggetto delle parole in bocca mai dette o scritte;
  2. Citare un messaggio in una risposta a una conversazione di gruppo per farlo apparire come se provenisse da una persona che non fa nemmeno parte del gruppo.
  3. Inviare un messaggio a un membro di un gruppo che finge di essere un messaggio di gruppo ma in realtà viene inviato solo a questo membro. Tuttavia, la risposta del membro verrà vista da tutti i partecipanti.
Leggi anche:  WhatsApp ha deciso: inizierà a mostrare pubblicità nel 2019

Vista la situazione, è intervenuto anche Oded Vanunu, direttore della suddetta ricerca, il quale ha affermato:

“Data la prevalenza di WhatsApp tra consumatori, aziende e agenzie governative, non sorprende che gli hacker considerino l’applicazione un’opportunità a cinque stelle per potenziali truffe. Come uno dei principali canali di comunicazione disponibili oggi, WhatsApp è utilizzato per conversazioni sensibili che vanno dalle informazioni confidenziali aziendali e governative, a informazioni riservate che potrebbero essere utilizzate in un tribunale “.

Sebbene Whatsapp abbia garantito che al momento nessun utente sia stato “pescato” a commettere tale giochetto, è inevitabile ricordarvi di prestare sempre molta attenzione.