Facebook

Facebook sta sicuramente passando un periodo molto negativo, nonostante i dati non indicano nulla di preoccupante, gli utenti sono in continua crescita e gli utili insieme a loro. Purtroppo però non possiamo dire che la piattaforma sta vivendo un periodo facile.

Lo scandalo Cambrige Analytica ha dato il colpo iniziale ma il crollo in borsa di qualche settimana fa ha dato il colpo finale. Miliardi di dollari persi in pochi minuti, questo ha fatto imbestialire gli azionisti, tanto da portare l’azienda in tribunale.

 

Twitter blocca Facebook

L’altro social network blu, Twitter ha da qualche giorno bloccato la condivisione automatica dei post. Già qualche giorno fa molti utenti si sono lamentati ma sembrava che il team dell’uccellino fosse al lavoro per risolverlo. A distanza di qualche giorno possiamo invece dire che il blocco è stato provocato dal social stesso in seguito all’aggiornamento.

Leggi anche:  Facebook e Google rischiano un ordine esecutivo da parte di Trump

La novità è stata annunciata sul profilo ufficiale Twitter, ha fatto sapere a tutti gli utenti che se vogliono condividere un tweet su Facebook, dovranno copiare l’URL dello stesso tweet per poi incollarla all’interno del post. Il problema è relativo al blocco di alcune API, in seguito allo scandalo Cambridge Analytica, in cui 87 milioni di utenti Facebook, avevano raccolto i propri dati.

Facebook in seguito allo scandalo dichiarò che le applicazioni a cui era stato concesso di pubblicare post, avrebbero perso tale autorizzazione. Tra le opzioni di Twitter il pulsante “accedi a Facebook” è ancora presente anche se l’opzione non è più funzionante. L’errore è stato segnalato agli ingeneri che è probabile lo sistemino a breve.