Fortnite

Sale l’hype per la versione mobile di Fortnite, il gioco firmato Epic Games che nell’ultimo anno ha esaltato tutto il mondo e gli amanti delle battle royale.

I giocatori sanno bene che il gioco in versione mobile è già uscito da alcuni mesi su iPhone e quindi per iOS, ma nonostante il tempo che manca all’approdo ufficiale su Android sia poco, molti non resistono e ricorrono agli APK per averlo subito.

Il problema sostanziale non è il ricorso agli APK, in quanto questi possono essere anche utili, ma ai file che essi contengono, i quali, in questo caso si rivelano infettati da virus che infestano gli smartphone.

Un APK in sé è un file che non passa i controlli di sicurezza di Google, scaricandolo attraverso internet si può incappare in file buoni così come in quelli non sicuri, al fine di non scaricare qualcosa di negativo, si possono adottare alcuni accorgimenti come:

  1. Ogni volta che si dà il consenso per l’installazione di un file con origine sconosciuta, nella finestra pop up che si apre è utile contrassegnare la casella denominata “Verifica App”
  2. Controllare i permessi che l’app richiede: ad esempio, se un gioco del calibro di Fortnite richiede l’accesso alla rubrica o alla fotocamera, il tutto può risultare anomalo dato che non servono né l’uno né l’altro all’interno del gioco.
  3. Installare un antivirus per Android è sempre una buona cosa, soprattutto se si è soliti scaricare file da internet: una protezione in più non fa mai male anche perché prevenire è meglio che curare.