Xiaomi Mi Mix 2S

Un po’ a sorpresa di tutti, Google ci ha fatto un enorme regalo. Con un paio di settimane di anticipo, ha rilasciato la nuova versione del suoi sistema operativo, Android 9 Pie, passando la palla in mano dei vari produttori di smartphone. Mentre i dispositivi come i Google Pixel hanno ricevuto subito l’aggiornamento, per altri ci vorrà un po’.

Alcune compagnie come Xiaomi e OnePlus hanno bisogno di qualche messa appunto in più soprattutto per via dell’interfacce personalizzate. Per esempio, Essential Phone, nonostante il piccolo notch, sfrutta una versione di Android praticamente simile alla stock e infatti anche i possessori di questo dispositivo hanno ricevuto la patch praticamente subito.

 

Xiaomi Mi Mix 2S

Ogni smartphone ha qualche particolarità diversa rispetto agli altri e per questo non vengono tutti aggiornati insieme. La compagnia cinese ha da poco iniziato i preparativi per iniziare l’ultima beta per il Mi Mix 2S e domani la inizierà ufficialmente; per chi volesse prendere parte alla questione, bisogna avere lo smartphone, comunicare in inglese tramite l’app QQ, avere bloccato un bootloader e avere l’ultima ROM beta globale di MIUI.

Leggi anche:  Android 9 Pie, l'aggiornamento è imminente per quattro smartphone Nokia

Come per gli altri dispositivi che riceveranno l’aggiornamento, ci sarà una maggiore interazione del dispositivo con un’intelligenza artificiale. Ci saranno delle modalità per la batteria e la luminosità adattiva e altre nuove funzioni. Rispetto alla versione di Google, sarà interessante vedere proprio l’interazione con l’interfaccia grafica di Xiaomi.

Ricordo, se qualcuno volesse provare l’esperienza prima degli altri, deve passare attraverso l’app di MIUI per andare nella pagina Recruitment; bisogna farlo entro il 9 agosto, ovvero domani.