Guadagni AmazonAmazon ha rilasciato i suoi ultimi guadagni trimestrali. L’azienda ha dimostrato che il più grande rivenditore online al mondo è ancora uno delle più tremende gigantesche fonti di guadagni digitali.

Il profitto trimestrale della società è salito di oltre 2 miliardi per la prima volta, con l’aumento delle entrate derivanti dagli acquisti online e dal business del cloud computing. Trattasi di un “grande contributo” ai margini di guadagno. Il CFO di Amazon Brian Olsavsky l’ha dichiarato in una conference call. Inoltre ha aggiunto che il miglioramento dell’efficienza nei magazzini e nei data center ha indubbiamente contribuito a tale aumento delle entrate.

Amazon è un’indiscussa fonte di guadagno senza eguali, ha persino stabilito un record di 2 miliardi raggiunti in poco tempo

La società con base a Seattle ha riportato un utile netto di 2,53 miliardi di dollari, o insomma 5,07 dollari per azione, per i tre mesi terminati il ​​30 giugno. Secondo gli esperti di Wall Street, secondo FactSet, questo ha superato gli analisti di Wall Street per 2,48 dollari per azione. Il fatturato dell’azienda comprende anche quello di Whole Foods, la catena di supermercati acquistata lo scorso anno dall’azienda. L’acquisizione ha aiutato le entrate di Amazon a salire di anno in anno di quasi il 39%, salendo oltre 32 miliardi in Nord America e oltre 14 miliardi di dollari a livello internazionale.

Leggi anche:  Amazon: Natale arriva con 10 offerte che distruggono Euronics e Trony

Le entrate sono salite del 39% a 52,89 miliardi di dollari nel secondo trimestre, ma erano inferiori secondo i 53,37 miliardi previsti da svariati analisti. Dunque le azioni di Amazon.com Inc. sono aumentate di oltre il 2% a 1,851.50 di dollari nel commercio after-hours di giovedì. Il rapporto trimestrale è arrivato quando Facebook ha deciso di annunciare uno dei più drastici cali della storia del mercato azionario statunitense, dato che il prezzo della piattaforma social è sceso del 18% a quanto pare.