I possessori di telefoni cellulari di vecchia data potrebbero ricordare il classico gioco Snake. Probabilmente saranno lieti di sapere che è ora disponibile su qualsiasi dispositivo Android come filtro AR nella fotocamera di Facebook, insieme a una maschera Snake corrispondente.

Si possono trovare nella stessa area dell’app dove ci sono altri filtri per fotocamere. Per festeggiare, lo YouTuber Matt Keck ha usato il filtro per rifare un famoso video di un tempo che era basato sul classico gioco per cellulare. I nuovi filtri stanno uscendo gradualmente e dovrebbero essere disponibili per tutti nelle prossime settimane. Ci sono anche diverse velocità: veloce, normale o lenta. Dopodiché inizia il gioco e ottieni due pulsanti per girare il serpente. Come nel classico Snake, mangerai frutta per crescere ed evitare di finire nella tua stessa coda.

Snake è tra i giochi più famosi e in tante varianti, tra cui la recente versione per Facebook con supporto per filtri AR e apposite maschere

Sfortunatamente, lo spazio di gioco ha un limite tutto suo. Correre dentro quei confini non è una condanna a morte per il tuo serpente, ma lo fa avvolgere dall’altra parte. Una volta che il tuo serpente diventa più lungo del campo di gioco, viaggiare in una direzione abbastanza a lungo farà sì che il serpente entri nel suo lato mentre lotta per raddrizzarsi, rendendo il gioco molto difficile. La modalità maschera, nel frattempo, prende la stessa testa di serpente dal gioco e la mette su chiunque veda la telecamera. Quando il soggetto apre la bocca, la maschera del serpente sporge la lingua. Con i giusti movimenti e i tempi, puoi usare questo gesto per mangiare frutta, aumentando il tuo punteggio.

Leggi anche:  Nokia 7.1 Plus non ha più segreti: ecco design, caratteristiche e prezzo

Sebbene Nokia abbia reso popolare Snake includendo il gioco su molti dei suoi telefoni nel corso degli anni, in realtà è nato in un gioco arcade degli anni ’70 chiamato Blockade. La prima istanza del popolare gioco nel suo formato più comune risale al 1982, e Nokia lo raccolse e iniziò a metterlo sui telefoni negli anni ’90. La società ha sviluppato una serie di spin-off e sequel, tra cui una versione 3D per il suo telefono di gioco N-Gage fallito. Questa versione recente per Facebook è anch’essa un lavoro di Nokia. Il concetto ha ovviamente visto una certa trazione negli anni successivi, inclusa la variante online di successo del 2016, Slither.io.