Iliad

Iliad rappresenta la novità assoluta della telefonia italiana in estate. I numeri ci dicono che sono sempre di più le le persone che puntano sul provider francese. E d’altronde come si può resistere a quella promozione low cost di 5,99 euro con minuti no limits e GB quasi illimitati?

L’operatore non è solo sconto e costi ribassati. Iliad ha dalla sua parte anche una grande strategia mediatica. Nelle grandi località non possiamo girarci senza trovare banner o cartelloni con l’offerta stampata a caratteri cubitali.

 

Iliad, il particolare caso dell simbox

Una delle novità di Iliad è stata anche la presenza delle simbox nelle stazioni, in aeroporti o nei grandi centri pubblici. Tali macchinati hanno il ruolo di creare SIM fai da te.

Leggi anche:  Iliad: battute TIM e Vodafone con la nuova offerta da 6,99 euro con 40GB

Non tutto sembra andare per il meglio su questo fronte. La Polizia Postale sta indagando circa eventuali pratiche illecite per le operazioni di riconoscimento. Stando alle indiscrezioni, Iliad avrebbe violato il decreto Pisanu in tema di antiterrorismo.

L’approfondimento nasce dalle denunce di altri operatori. Secondo i brand rivali, l’operatore transalpino non approfondisce molto l’identificazione dei suoi utenti. Con lo strumento delle simbox sarebbe infatti possibile creare alcuni finti nominativi.

Il team francese per ora non si espone. Le indagini della Polizia Postale ci diranno se si sono palesate evidenze di violazione. Le simbox in caso di mancata trasparenza garantita potrebbero scomparire per sempre.