stampante-hpHP ha creato un programma software interamente incentrato sulle stampanti: l’azienda tecnologica spera che il premio massimo di ottomila euro possa incoraggiare i ricercatori a trovare vulnerabilità in tutti i dispositivi del marchio.

Secondo il sito web ZDNet, il nuovo programma di “caccia al bug” è stato annunciato proprio lo scorso martedì. Mentre la maggior parte degli utenti usa le stampanti solo per trasferire nero su bianco testi o foto su carta, in una società questi dispositivi sono spesso collegati a reti interne e possono dare accesso a documenti importanti.

HP vuole risolvere potenziali vulnerabilità prima che vengano sfruttate dagli hacker. “Stiamo sfidando le persone a cercare difetti oscuri che possano essere usati contro i nostri clienti. Stiamo fornendo accesso remoto a una serie di stampanti multifunzione“, ha affermato una portavoce dell’azienda tecnologia statunitense. Questo nuovo programma di sicurezza di HP sta collaborando con Bug Crowd, che fornisce una piattaforma su cui è possibile assumere hacker per risolvere i problemi di sicurezza.

Leggi anche:  ePrice: alle 20:20 parte la Black Hour, prova a vincere uno dei 60 articoli HP

 

Un premio davvero invidiabile

La ricerca dei bug su stampanti HP funzionerà per il momento in modalità privata, il che significa che solo gli esperti invitati saranno in grado di sfogliare le stampanti del marchio. I ricercatori saranno in grado di vincere tra 400 euro e 8 mila euro, a seconda della gravità della problematica riscontrata.

Insomma, un incentivo in più – questa volta da parte di HP – per fare attenzione (ulteriore) alle apparecchiature che siamo soliti usare in ufficio, ma anche in casa. Parola d’ordine, come sempre: sicurezza online.