Amazon

Amazon ha finalmente raggiunto un accordo con Cgil, Cisl e Uil per l’apertura di un nuovo polo logistico nell’area Rio Secco Sud. Il magazzino sarà grande circa 40.000 metri quadrati.

Finalmente una buona notizia per l’azienda di Jeff Bezos, dopo la conferma della multa da parte di AGCOM per gestire un servizio postale non autorizzato.

 

Amazon aprirà un nuovo polo logistico a Spilamberto

L’azienda ha presentato in commissione la domanda il 12 luglio 2018, solo qualche giorno fa il consiglio comunale di Spilamberto ha aperto la pratica, discutendo sulla variante urbanistica dell’area Rio Secco Sud. L’azienda ha individuato proprio quest’area per la realizzazione di un nuovo polo logistico di 40.000 metri quadrati.

L’accordo sembra ormai raggiunto e nel prossimo mese si dovrebbe arrivare al voto per l’avvio dei lavori. Sicuramente questo nuovo polo avrà anche delle ricadute sulla viabilità del paese. Si dovranno costruire almeno due rotatorie e anche una pista ciclabile lungo via San Vito. Molte lamentele dei comitati si sono già fatte avanti per l’impatto ambientale.

Leggi anche:  Amazon Echo e Alexa in Italia: aperta ufficialmente la nuova pagina sul sito ufficiale

Sicuramente il nuovo polo di Amazon avrà anche dei benefici, sono stimati 400 nuovi posti di lavoro per rendere pienamente operativo lo stabilimento. I sindacati si sono già mobilitati e da pochi giorni si è tenuto l’incontro tra l’Amministrazione Comunale di Spilamberto e le Organizzazioni Sindacali Confederali. Le parti hanno firmato un accordo di due punti, il primo punta a sostenere un lavoro regolare, di qualità e sicuro. Il secondo punto parla della promozione della legalità e di contrasto alla corruzione.