Mediaset PremiumLe preghiere di milioni di clienti sono finalmente state ascoltate, a partire dalla prossima stagione sarà possibile tornare a vedere le partite di Serie A e di Serie B sui canali di Mediaset Premium. Grazie all’ottimo rapporto con Perform, e dietro il pagamento dei diritti di ritrasmissione, i clienti potranno accedere a DAZN quando vorranno.

Il 2018 poteva essere l’anno della disfatta per Mediaset Premium, in tantissimi hanno ipotizzato un’uscita definitiva dal mercato italiano, sbagliando grossolanamente. Sebbene l’azienda abbia ufficialmente perso l’intera Champions League, l’alta definizione e parte della Serie A, le recenti conferme ufficiali hanno riacceso l’interesse da parte di milioni di consumatori.

 

Mediaset Premium: clienti ascoltati con il nuovo accordo tutto tornerà a posto

A partire dal 18 agosto tutto cambierà per il clienti di Mediaset Premium; il canale Premium Sport verrà completamente abrogato, in quanto la visione della partite non avverrà propriamente sulle frequenze dell’azienda. L’accordo con Perform parla, infatti, di garantire l’accesso a DAZN per i possessori di un contratto di abbonamento con Mediaset Premium.

Leggi anche:  Mediaset Premium: l'abbonamento tutto incluso costa 14,90 euro, c'è anche la Serie A

All’interno del palinsesto del digitale terrestre, spariranno quindi buona parte dei canali dedicati al mondo sportivo, con l’aggiunta della possibilità di accesso alla piattaforma di proprietà di Perform.

Indipendentemente dalle metodologia, il concetto è chiaro. Ogni settimana si potranno visionare 3 partite (per fascia oraria, ovvero il sabato sera, la domenica a mezzogiorno e un’altra) di Serie A e tutti gli incontri relativi alla Serie B (ricordando che il match del venerdì sera sarà trasmesso sulla Rai).

La notizia è indubbiamente positiva, Mediaset Premium non ha perso il calcio, vi si potrà accedere ancora, ma non direttamente sui suoi canali.