Intesa SanPaolo

Molti articoli negli ultimi mesi trattano la problematica delle truffe online. Di rilievo è il fenomeno del phishing, ovvero l’invio di e-mail a intestatari di conti correnti che comunica loro imminenti pericoli riguardanti la sicurezza dei dati bancari online. La volontà di arginare tale problema non scaturisce solamente dai possessori di home banking o altri servizi online, ma dalle banche stesse. Tra di esse Intesa SanPaolo è certamente una tra le più impegnate sotto questo versante e questo articolo vuole mettere in luce le principali iniziative volte a salvaguardare i dati bancari virtuali.

Intesa SanPaolo, colosso del settore bancario da ormai più di 10 anni, dedica ai suoi clienti in cerca di delucidazioni in merito alle truffe online e al phishing una sezione all’interno dell’aggiornatissimo sito web ufficiale.

Qui si trovano descritte le principali accortezza a cui fare riferimento. Innanzitutto, si ribadisce l’avanguardia della tecnologia implementata a tale fine: sistemi di sicurezza, crittografia e soprattutto GeoControl, un servizio per scegliere la posizione geografica in cui può venire usata la carta. Il protocollo di sicurezza parla chiaro: ogni utente, informa l’istituto bancario, all’accesso nell’area personale deve verificare che la trasmissione dei dati sia protetta, ovvero fare caso se compare il lucchetto chiuso nella finestra del browser, sia presente il prefisso https:// e compaiano le scritte in verde nella barra del sito web.

Intesa SanPaolo, la sicurezza è di casa

Intesa SanPaolo, come si è potuto ben intuire, è talmente coinvolta nel tema della sicurezza che ha richiesto l’attestazione della norma ISO 27001. L’attenzione è curata in ogni minimo particolare, come lo dimostra il fatto che il sito è progettato per fare scadere la sessione dopo 15 minuti di inutilizzo. Tale particolare è volto a prevenire l’impossessarsi dei dati bancari da parte di malintenzionati che potrebbero trovare la pagina web home banking aperta in un luogo pubblico su un dispositivo fisso o mobile. Tra le altre contromisure messe a disposizione dei clienti vanno citate il numero verde gratuito per le emergenze in caso di sospetti di truffa e i consigli per combattere fenomeni di phishing e malware. Per il primo è importante stare allerta qualora ci si imbatta in avvisi comunicanti presunte vincite e concorsi, oppure volti a sbloccare il proprio conto o ad aggiornare i propri dati personali.

Leggi anche:  Amazon sta per diventare una banca, la rivoluzione sta iniziando

Per evitare di imbattersi in malware, ovvero software maligni in grado di disturbare le azioni degli utenti e a estrapolare informazioni, Intesa SanPaolo consigli di controllare i movimenti del proprio conto, aggiornare il software antivirus e di tenere conservate le proprie credenziali di accesso. Infine, l’istituto bancario si dimostra disponibile per qualsiasi chiarimento e eventuale misura per aumentare la sicurezza dei propri dati. In ogni caso il cliente deve stare tranquillo anche per l’acquisto online grazie alla sicurezza dovuta alla sofisticata tecnologia delle carte (Verified by Visa o SecureCode Mastercard).

Il gruppo italiano, come messo in evidenza dalla meticolosità delle informazioni messe a disposizione dei propri utenti, tiene a cuore il problema delle truffe online. Seguendo i semplici ma utilissimi consigli forniti è ora possibile ridurre l’incidenza di questi fenomeni spiacevoli.