OnePlus 5 e 5T

Il fatto che da non molto sia uscito OnePlus 6, la cui versione rossa sta invece per arrivare, non vuol dire che la compagnia abbia smesso di guardare i modelli più vecchi. Certo, c’è da dire che OP 5 ha a malapena un anno e il 5T qualche mese in meno, ma quello in arrivo rimane un aggiornamento importante.

La compagnia aveva promesso Project Treble, ma non è questo il caso visto che OxygenOS 5.1.4 non supporta questo particolare software di Google, al contrario porterà alcuni miglioramenti e ottimizzazioni che possono sempre tornare utili. Tutto questo arriverà insieme all’ultima patch di sicurezza di luglio.

 

OnePlus 5 e 5T

Innanzitutto, arriverà un ottimizzazione della modalità standy e questa cosa la si potrà trovare andando in Impostazioni / Batteria / Batteria / Ottimizzazioni avanzate / Ottimizzazione standby. In aggiunta ci sarà un miglioramento anche della sleep standby la quale dovrebbe migliorare a gestire l’energia della batteria. Fondamentalmente, quando è acceso, il sistema dovrebbe identificare in modo intelligente il tuo modello di sonno in base all’utilizzo del telefono. Tradotto, in determinati momenti di inattività, lo smartphone blocca la rete per diminuire il consumo; nel momento in cui lo si riprende in mano, tutto torna normale.

Leggi anche:  Nokia 8 e Nokia 6 ricevono l’aggiornamento con le patch di ottobre: tanti miglioramenti

Questi sono gli aspetti principali dell’aggiornamento, ma ci sarà anche una migliore chiarezza delle immagini e correzioni bug. Teoricamente, dovrebbe esserci anche un nuovo sistema di messaggistica di gruppo. In ogni caso, la patch arriverà in questi giorni su tutti i modelli OP5 e 5T, indipendentemente dalla regione. Non resta che pazientare nell’attesa della notifica di sistema.