Un recente aggiornamento dell’app dedicata alla ricerca su Google ha apparentemente cambiato il modo in cui le ricerche locali funzionano. Infatti alcuni utenti sono costretti a trovare una soluzione alternativa per cercare app installate.

Più specificamente, all’atto dell’aggiornamento dell’app, diversi utenti segnalano di non poter più semplicemente toccare la barra di ricerca e digitare i caratteri per trovare una determinata app e avviarla. Questo non è necessariamente un problema per la maggior parte degli utenti. Tuttavia, sebbene la maggior parte degli utenti Android probabilmente tocchi o scorri in modo diretto per avviare le applicazioni, può essere una seccatura quando vengono installate centinaia di app. La possibilità di cercare i contenuti locali sul dispositivo, incluse le app installate, è solo una delle molte funzionalità aggiunte dal gigante della ricerca nel corso degli anni. Dunque l’aggiornamento sembra aver infranto la corretta funzionalità di questa feature.

Sono stati riscontrati problemi con la barra di ricerca in seguito agli aggiornamenti delle app, sopratutto con dispositivi non Google

Per aggirare i bug, un reset completo è spesso la prima correzione da tentare. In questo caso, ciò non sembra alleviare il problema. Inoltre cancellare solo i dati delle app fornisce un sollievo temporaneo. In effetti, l’unica soluzione che sembra rimuovere completamente il problema sembra essere riattivare il feed di Google. Può essere abilitato abbastanza facilmente nelle impostazioni dell’app Google. Tuttavia, questo non è l’ideale per gli utenti che preferirebbero evitarlo. Inoltre, non funziona con ogni launcher. La maggior parte degli utenti che hanno commentato i thread associati per verificare la soluzione alternativa utilizza un dispositivo con marchio Pixel o una versione di Pixel Launcher. Gli altri utenti che utilizzano app secondarie per la sostituzione della schermata iniziale come Nova Launcher non sono ancora in grado di eseguire una ricerca locale.

Leggi anche:  YouTube Music vuole cancellare la concorrenza, e ci sta riuscendo

È possibile che una linea di codice errata sia responsabile del problema poiché sembra essere direttamente collegata alla funzione Google Feed. Ciò potrebbe indicare una conseguenza non intenzionale di altri aggiornamenti all’app. Al contrario, il bug percepito potrebbe essere intenzionale. Detto questo, Google deve ancora commentare il problema, quindi non c’è alcuna garanzia che ci sarà una soluzione rapida in ogni caso.