whatsapp

gruppi WhatsApp nascono da una particolare esigenza: quella di comunicare con due o più persone in uno stesso istante. Nel quotidiano utilizziamo tale strumento per i party di compleanno, per fissare eventi o per segnalare appuntamenti. In estate, poi, i gruppi diventano fondamentali per mettere a punto piani su vacanze o i viaggi.

Se ci atteniamo al presente, non possiamo non costatare come si sia creata una sorta di inflazione dei gruppi. Quanti utenti si servono di questa funzione, anche per motivi futili ed elementari? Eppure, WhatsApp ci offre altre soluzioni alternative da prendere in considerazione…

 

Usare le Liste Broadcast al posto dei gruppi WhatsApp

Prendiamo per un attimo in considerazione le tanto sottovalutate “Liste Broadcast”. Con “Liste Broadcast” è possibile inviare uno stesso testo a due o più utenti in un medesimo momento.

Leggi anche:  WhatsApp: aggiornamento con novità incredibili per molti utenti, l'applicazione cambia

Il metodo è molto vicino a quello dei gruppi. L’unica grande differenza sta nel fatto che i destinatari non potranno parlare tra di loro e quindi i testi (o i file) saranno spediti come messaggi singoli.

Usare una “Lista Broadcast” è ancor più facile di un gruppo. Basta aprire WhatsApp, andare nella bacheca dove ci sono le chat. In alto spostata a sinistra troveremo la voce “Liste Broadcast”. Basta cliccare su questo collegamento per scrivere e scegliere i contatti.