Google Pixel

Considerando l’esperienza passata di Google in queste cose, insieme a tutti rumors arrivati finora, è quasi certo che le nuove ammiraglie della compagnie – come se avessero altri smartphone – arriveranno durante l’autunno; così com’è stato per i Pixel originali nel 2016 e i Pixel 2 nel 2017, lo sarà anche per i Pixel 3 quest’anno. Mentre per il modello base sembra tutto tranquillo, per quello XL invece la storia è un’altra. A quanto pare anche Google si è votata alla tacca superiore, o notch, finendo per assomigliare all’iPhone X.

 

Google Pixel 3 XL

Recentemente sono comparsi, o meglio trapelati, delle immagini relative alle cover di questo smartphone mostrano un paio di dettagli significativi. Posteriormente il dispositivo sembra avere una sola fotocamera, accompagnata da un flash LED e lo scanner per le impronte digitali. Frontalmente, al contrario, sembra esserci una configurazione a doppia fotocamera. Un chiaro segno da parte di Google e da che parte vogliono spingere il loro prodotto: i selfie. Esiste anche la possibilità che il tutto sia stato fatto per differenziarsi il più possibile dagli altri dispositivi premium. Tornando al rendering, le due fotocamere frontali sono messe una al lato opposto della lunetta mentre sul lato inferiore figura, o sfigura, l’altoparlante.

Leggi anche:  Google consentirà agli utenti di commentare i risultati di ricerca

Google Pixel 3 XL

L’assenza di una doppia fotocamera posteriore può anche essere un modo per ridurre gli eventuali problemi. Come sappiamo, gli altri due lanci non sembrano essere stati dei migliori con diversi problemi comparsi fin da subito. Probabilmente, per vedere un dispositivo Google con una doppia configurazione di obiettivi, bisognerà aspettare i Pixel 4 e Pixel 4 XL.