WhatsApp: messaggio rende ufficiale il nuovo pagamento annuale, utenti infuriati

Ha fatto molto scalpore negli scorsi mesi il limite d’età imposto da WhatsApp per tutti gli utenti della piattaforma. Attenendosi alle nuove regole europee in termini di sicurezza e privacy online, il gruppo è stato costretto a favorire l’iscrizione e la permanenza in chat solo a coloro che hanno più di 16 anni.

Tale normativa è stata accolta da non pochi mugugni, anche se – c’è da dire il vero – in sostanza il limite d’età è facilmente superabile.

 

WhatsApp, ecco la piattaforma per bambini

Per accogliere il più ampio pubblico possibile, WhatsApp starebbe pensando ad una seconda piattaforma indirizzata proprio ad adolescenti e pre adolescenti. Sulla scia di quanto fatto da Facebook con Messenger Kids in alcune nazioni (come il Messico), la chat potrebbe essere ripensata per le fasce d’età più piccole.

Leggi anche:  WhatsApp: ora si torna a pagamento, il messaggio arriva a tutti scatta il panico generale

Sarebbe quindi in cantiere una vera WhatsApp Kids. Ancora non sono chiare quali saranno le funzioni di tale piattaforma. Trattandosi di un progetto ancora teorico, è chiaro che le indiscrezioni siano molto fantasiose. Possiamo solo anticipare che, qualora il servizio prendesse forma reale, la sicurezza sarà il principale elemento.

WhatsApp potrebbe creare delle conversazioni sotto rigida osservanza di genitori o adulti. Ciò avrebbe senso per consentire uno scambio verbale tra coetanei nel pieno rispetto delle regole.