Samsung Galaxy Note 9Samsung Galaxy Note 9 è atteso alla sua fase di presentazione tra meno di 3 settimane, mentre online si intensificano le indiscrezioni a proposito di un dispositivo che prenderà le distanze dall’attuale generazione business-phone della compagnia. Oggi si parla di batteria e di S-Pen. Vediamo che si dice al riguardo.

 

Samsung Galaxy Note 9 con nuova S-Pen e nuova batteria

Samsung Galaxy Note 9 riscriverà il futuro della telefonia integrandola con l’arrivo del nuovo sistema Smart Speaker per Bixby 2.0. Ma non sarà certo questa la grande novità di questa nuova generazione di prodotti. Per la società, infatti, si tratta della nuova via per rimediare agli errori passati e per colmare una certa linearità tecnica espressa in merito alle funzioni da concedere ed al design delle componenti, che non mutano rispetto alla linea Galaxy S.

Con Galaxy Note 9, Samsung intende porre enfasi sul nuovo comparto tecnico dei Note Device rimarcando la necessità di integrare nuove componenti Samsung Pen e nuove batterie potenziate. Si parla di ben 4.000mAh di capacità per un dispositivo che, dall’alto dei suoi SoC a 10 nanometri e di un’ottimizzazione Android mirata, garantirà un ampio range di autonomia giornaliera.

Leggi anche:  Xiaomi ha presentato il suo nuovo brand: Poco, ecco tutti i dettagli

La grande novità, ad ogni modo , sarà da corrispondersi all’uso di una rinnovata S-Pen, ora rinnovata con l’implementazione di un modulo radio Bluetooth che offrirà un più ampio parco funzioni rispetto alla diretta generazione precedente. In particolar modo si sono avute alcune interessanti anticipazioni al riguardo. Si è riferito che:

  • La S Pen sarà in grado di controllare la musica in esecuzione
  • Sarà possibile utilizzare la S Pen per scattare foto in remoto
  • La S Pen potrà sbloccare il telefono semplicemente rimuovendola dal proprio slot
  • Ci saranno funzioni dedicate per app specifiche (ignote)
  • Con la pressione prolungata del tasto presente sulla penna sarà possibile eseguire una app o una feature della S Pen
  • Premendo una o due volte la S Pen sarà possibile eseguire azioni specifiche

Funzioni emerse solo di recente, a seguito di un’analisi realizzata sul teardown dell’App AirCommand (versione 3.0), che riesce a confermare anche la presenza della batteria all’interno della penna, senza però indicarne la capacità.

Che ve ne pare di queste novità? Convinceranno i consumatori a passare ai nuovi terminali? Appuntamento tra qualche settimana per l’evento di presentazione ufficiale.