I consumatori stanno perdendo interesse nei confronti dei VR per la realtà virtuale. Questo è quanto riferisce una nuova analisi dei dati di vendita suggerita da Thinknum MediaCome visualizzato in una serie di grafici che vi proponiamo al termine dell’articolo, le aziende più importanti del settore come HTC, Oculus, Sony e Samsung hanno cercato di mantenere vivo l’interesse dei consumatori per i loro prodotti VR nella prima metà del 2018.
Anche il visore della PlayStation di Sony ha subito un enorme calo delle vendite commerciali dal suo debutto a fine 2017, dopo essere sceso dal 22 ° al 100 ° posto nella sua categoria Amazon ad aprile. 
Dato che il bundle in sé è ampiamente pubblicizzato come uno dei prodotti più accessibili al mondo per sperimentare l’esperienze VR di fascia alta, sembra che il suo appeal sia già passato di moda e Sony non può più contare su questo prodotto per attrarre un numero significativo di nuovi utenti almeno negli Stati Uniti, l’unico mercato analizzato nello studio di Thinknum a luglio.

Il settore della realtà virtuale sembra non aver preso il sopravvento

 

Samsung ha in gran parte abbandonato il segmento VR nell’ultimo anno, con la serie Gear VR che non si colloca tra i primi 100 prodotti nella sua categoria Amazon dalla fine del 2016. Oculus e HTC hanno ottenuto qualche risultato in più ma presentano ancora problemi regati all’interesse poco continuativo da parte dei consumatori.
Non è al momento chiaro come possa cambiare il settore una volta che si sarà diffuso in diversi mercati mondiali nei prossimi anni. Magic Leap è attualmente la startup di più alto profilo nel segmento ma deve ancora consegnare un prodotto commerciale dopo aver raccolto oltre 2 miliardi di dollari negli ultimi sette anni. 
Si prevede che sia HTC che Oculus continueranno a concentrare i loro maggiori investimenti nel settore VR. Pe entrambi questo settore rappresentano l’ultima possibilità di sopravvivenza.