Waymo, sussidiaria autonoma di Alphabet, ha dichiarato che le sue auto a guida autonoma hanno già percorso otto milioni di miglia su strade pubbliche negli Stati Uniti a partire da questo mese.

Negli ultimi 30 giorni, i veicoli autonomi della compagnia hanno registrato un totale di circa un milione di miglia. Dunque proprio nel periodo in cui Waymo ha incrementato il collaudo dei suoi veicoli autonomi in modo sostanziale. Inoltre, la società ha registrato un totale di circa quattro milioni di miglia dallo scorso novembre. Tra i progetti che hanno contribuito al forte aumento del numero di miglia percorse dai veicoli Waymo c’è il successo di Early Rider Program a Phoenix, in Arizona.

I veicoli con guida autonoma di Waymo hanno battuto un incredibile record percorrendo circa otto milioni di miglia

Su base giornaliera, con Early Rider Program sono stati coinvolti più di 400 ciclisti. La maggior parte di essi sono persone non in grado di guidare da soli. Secondo Waymo, questo programma ha aumentato il numero di miglia percorse dai veicoli della compagnia a circa 24.000 al giorno. Il numero di miglia percorse potrebbe presto aumentare ulteriormente. Infatti Waymo potrebbe avviare il suo programma pilota di veicoli autonomi nello stato della California. Nel permesso rilasciato dalla California Public Utilities Commission, le compagnie che partecipano ai programmi pilota sono tenute a dare corse gratuite ai passeggeri di età pari o superiore a 18 anni. Si presume che il programma di autotrasporto di Waymo sia uno dei due progetti approvati dalla commissione.

Leggi anche:  Waymo non protegge abbastanza le auto senza conducente dagli hacker

Il CEO di Waymo, John Krafcik, ha recentemente rivelato che i veicoli dell’azienda hanno percorso oltre cinque miliardi di miglia in ambienti simulati. L’azienda sta utilizzando uno speciale campo di allenamento virtuale chiamato Carcraft. L’intento è testare il software di guida che alimenta i veicoli autonomi prima di dispiegarlo su strade pubbliche. Il sistema simula una serie di scenari reali. In questo modo gli ingegneri di Waymo possono testare come i suoi veicoli autonomi rispondono. Tutto senza dover affrontare la perdita di vite umane e altri pericoli dei test nel mondo reale. Un altro vantaggio dell’uso di campi di allenamento virtuali è che, in tal modo, è possibile effettuare ripetuti test su auto autonome in un breve lasso di tempo. Ciò ha notevolmente accelerato lo sviluppo dei veicoli Waymo, secondo l’azienda tecnologica.