Nel settore delle Pay Tv tradizionali, Mediaset Premium e Sky si giocano la fetta del mercato, ovviamente poi analizzeremo le differenze in termini di pacchetti disponibili e conseguentemente di offerta al consumatore. Netflix, invece, è una piattaforma online che non è propriamente una PayTv come le altre due ma offre essenzialmente documentari, serie Tv e film, non ha la possibilità di seguire in diretta eventi sportivi di alcun tipo.

 

Sky

L’offerta Sky prevede per i nuovi abbonati una scelta iniziale tra il pacchetto in digitale terrestre, senza costi iniziali di attivazione e incluse i pacchetti Sky Sport e SkyTv, a 19.90 euro per i primi 12 mesi (poi a 29.90€ al mese); un secondo pacchetto con fibra ottica,  contributo di attivazione iniziale di 49 euro, la necessità della fibra ottica (almeno 30 Mbs) e disponibile oltre alla tecnologia MySky e Sky Hd (non presenti sul pacchetto digitale) anche il pacchetto SkyCalcio, SkyTv e SkyFamiglia oltre ad un pacchetto a scelta tra SkyCinema e SkySport; tutto questo a 29.90 al mese per i primi 12 mesi (poi 49.60 al mese). Infime, l’ultimo pacchetto è quello satellitare, con contributo di attivazione iniziale di 99 euro, con SkyQ incluso, il pacchetto Sky Famiglia, SkyTv, Sky Calcio e uno a sceltra tra Sky Cinema e Sky Sport; questo al prezzo del precedente con l’aggiunta di SkyQ.  Disponibile anche la possibilità di provare Sky per 6 settimana prima di decidere se acquistare uno dei pacchetti proposti o no.

 

Mediaset Premium

Le offerte Mediaset Premium sono meno articolate, prevedono un corrispettivo iniziale una tantum pari a 39 euro e la possibilità di aggiungere il pacchetto Cinema a 14,90 euro al mese oppure il pacchetto Calcio/Sport e Cinema a 29.00 euro al mese.

Leggi anche:  Sky regala la Serie A ai propri utenti: ecco come riceverla gratis

 

Netflix

Netflix articola la propria offerta in forma di abbonamento mensile in tre formule, Base (7.99 euro/mese), Standard (10,99 euro/mese) e Premium (13,99 euro/mese) senza alcun contributo una tantum iniziale e dando la possibilità di provare il servizio gratuitamente per un mese previa registrazione al portale. Le differenze tra i tre formati sono il numero di schermi nei quali è possibile guardare contemporaneamente Netflix e la disponibilità o meno della risoluzione HD e UltraHD.

Dopo questa disamina circa le offerte in abbonamento, è evidente come la più costosa, ma anche la più completa per le esigenze del grande pubblico, sia sicuramente Sky. Se invece siete interessati in misura minore allo sport e siete appassionati di Cinema e Serie Tv, Netflix probabilmente è quello che fa per voi. Mediaset Premium sembra essere un filino in seconda linea e mantiene una certa competitività solamente per il costo rispetto a Sky, per quanto riguarda i contenuti delle serie TV e del cinema, Netflix è senza dubbio superiore a Sky e Mediaset Premium.  Per quanto riguarda invece la portabilità dei contenuti, sono tutte e tre in grado di fornire i propri contenuti su tablet e telefono, tramite le rispettive app di proprietà.