Yoyot

Ecco una piattaforma web che consente ai clienti di noleggiare l’imbarcazione più adatta alle proprie esigenze al miglior prezzo disponibile sul mercato. Stiamo parlando di Yoyot, un servizio messo a punto da una startup con sede a Roma e attiva da pochi mesi. 

Yoyot vuole ridurre la percentuale di rischio nel renting online di un’imbarcazione, legata a fattori come la mancanza di contatti diretti tra noleggiatore e cliente, l’incognita dello skipper sconosciuto fino alla partenza e le foto non reali. Ecco ciò che offre:

  • Contatti diretti e trasparenti tra compagnia di charter e cliente
  • possibilità di scegliere e conoscere lo skipper prima della vacanza
  • informazioni dettagliate sulla barca senza mediatori

Yoyot integra tutto quello che manca alle piattaforme già attive. Guglielmo La Via, CEO e founder. 

Yoyot, dal machine learning alle recensioni: sistemi tra passato e futuro

Grazie, poi, all’impiego di tecnologie come l’AI e il machine learning, l’algoritmo Yoyot è in grado di prendere in considerazione una serie di variabili che, combinate, hanno l’obiettivo di soddisfare tutte le caratteristiche desiderate dal cliente al miglior prezzo, adattando la proposta sulla base delle ricerche maggiormente effettuate dal cliente stesso, per ottimizzare l’offerta delle barche e velocizzare al massimo il noleggio. 

Infine, a rendere ancora più efficace e sicuro il noleggio, l’introduzione di un sistema di recensioni sulle reali caratteristiche della barca, e un blog per gli utenti dove potranno ricevere sconti speciali grazie alle review delle proprie vacanze. 

La startup Yoyot nasce nell’ambito del Lean Startup Program della società di pre-accelerazione Peekaboo, la quale parteciperà al Campus Party di Milano in partenza fra pochi giorni.