Iliad

L’offerta di Iliad a 5,99 euro al mese con minuti/sms illimitati e 30 Giga basterà a fermare le altre compagnie telefoniche? Riuscirà a dominare il mercato delle tariffe low cost?

Queste sono le domande che ci poniamo da quando l’operatore francese è entrato sul mercato della telefonia italiano, soprattutto da quando abbiamo appreso dell’offerta lancio. Le altre compagnie telefoniche però non sono rimaste a guardare e, sia Vodafone e Tim, hanno trovato soluzioni ingegnose per offrire tariffe e servizi low cost simili a quelle proposte da Iliad.

 

Contro Iliad: Kena Mobile tramite la rete Tim

Il canone da versare, con cadenza mensile, è di soli 4,99 euro. L’euro in meno rispetto alla proposta di Iliad, al momento, è giustificato dalla connessione 3G e, sopratutto, dalla non possibilità di godere di minuti/SMS illimitati. Per il resto, le promozioni quasi si equivalgono, se non fosse che Kena Mobile può fare affidamento sulla bontà della rete TIM (particolare da tenere in assoluta considerazione). A ottobre arriverà anche per Kena la connessione in 4G.

 

Contro Iliad: Ho. Mobile tramite la rete Vodafone

L’offerta di Ho. mobile è molto simile a quella dei francesi, poiché la tariffa si attesta sui 6,99 euro per una promozione praticamente identica. In più, i costi non sono però finiti, poiché sono richiesti ben 10 euro di contributo per l’attivazione della SIM e una ricarica iniziale minima di 7 euro per il primo rinnovo.

Leggi anche:  Vodafone continua ad essere il leader indiscusso: torna l'offerta Simple Plus a 9,99€

I costi superiori da sostenere sono però giustificati dalla migliore stabilità della rete, che copre il 98 % del territorio italiano in 4G, che si appoggia sull’infrastruttura Vodafone per godere proprio della stabilità maggiore in tutta Italia. Infine, Ho Mobile dispone di un’app dedicata a differenza di Iliad.

 

Considerazioni finali

Al momento Iliad non può garantire la velocità o la stabilità che hanno le reti Vodafone e Tim. Deve ancora lavorare molto su ciò che le è stato lasciato dalla fusione Wind 3 Italia. Una volta risolte alcune incomprensioni di natura contrattuale, e implementato una nuova gestione della rete, allora Iliad non potrà fermarla nessuno.