flowkey, l’applicazione pensata per imparare a suonare il pianoforte. All’interno del software, un vasto assortimento di corsi dedicati per l’apprenddimento delle nozioni fondamentali sullo strumento. Nei vari Store è disponibile la versione gratuita ma la recensione è riferita a quella a pagamento.

Ora anche sugli smartphone

flowkey è finalmente disponibile anche sugli smartphone. L’applicazione conserva la stessa interfaccia semplice ed essenziale vista sui tablet e dispositivi Apple: si avvale di diverse categorie, posizionate in verticale, nella parte sinistra, che consentono di navigare al suo interno in maniera molto intuitiva.

flowkey app

L’inconfondibile incona arancione potrà essere scaricata sul Play Store gratuitamente. Come già anticipato però, sarà possibile acqquistare successivamente la versione completa che andrà a sbloccare numerose funzioni aggiuntive.

Entrando in modalità insegnamento, si può notare come la scelta stilistica di manterere l’interfaccia più pulita possibile sia di fondamentale importanza. flowkey si contraddistingue per la cura nei dettagli e lo conferma anche nella versione dedicata al robottino verde.

flowkey, un’ampia scelta di brani

Un ricco catalogo nella sezione Brani consentirà di scegliere tra: I più amati, Novità, Hit pop, Musica classica o Film & Tv. Per ascoltare l’anteprima della canzone, basterà semplicemente cliccare sul brano desiderato. Nel momento in cui si decidesse di voler imparare a suonare un determinato brano, occorrerà tappare sul cuoricino. La selezione delle tracce scelte verrà comodamente raccolta nella categoria “I miei Brani“.

Flowkey 3

Un aspetto molto importante da non tralasciare, è l’ulteriore suddivisione dei brani a seconda della complessità: dei cerchietti colorati indicheranno i vari livelli di difficoltà. E’ possibile scegliere tra Principiante, intermedio, Avanzato ed Esperto, così da mostrare solamente i brani del livello di difficoltà selezionato.

In un catalogo così vasto, non può certo mancare il tasto cerca; selezionando la lente d’ingrandimento, sarà possibile ricercare il brano desiderato, il quale sarà disponibile in diverse difficoltà.

Video-Corsi e altro ancora

flowkey non trascura nessun aspetto. Un’ampia sezione dedicata alla teoria si avvale di numerosi video-corsi, che consentono di imparare gradualmente le nozioni principali per la conoscenza dello strumento; facilmente comprensibili nonostante la lingua inglese. Sarà possibile inoltre, saltare le varie lezioni così da permettere di scegliere il video più indicato alle proprie esigenze. Non mancano diverse sezioni dedicate allo studio di scale e accordi.

Flowkey 4

Imparare un brano non è mai stato così semplice

flowkey conserva un’interfaccia molto semplice anche nella modalità di insegnamento, con le funzioni essenziali disponibili a colpo d’occhio e facilmente raggiungibili. Il video del pianista che esegue il brano, caratterizza la schermata mentre, più in basso, prenderà posto lo spartito; che segue l’andamento delle note. Non manca la possibilità di tornare indietro o andare avanti e ogni nota suonata dal pianista sarà evidenziata sulla tastiera del pianoforte.

Flowkey 5

flowkey offre un’altra funzione fondamentale per l’apprendimento del brano: lo studio a mani separate. Sarà infatti possibile dedicarsi esclusivamente allo studio di una delle due mani, avendo anche la possibilità di rallentare il brano. Un’altra comoda funzione consentirà di selezionare una parte del brano per poi riprodurla in loop.

flowMode

flowkey inserisce un’ulteriore modalità che, attraverso il microfono, permetterà al dispositivo di riconosce le note suonate sulla nostra tastiera. In questo caso non si dovrà seguire un tempo definito ma lo spartito seguirà (una volta suonata la nota corretta) di paripasso la nostra esecuzione. Un modo efficace soprattutto per i meno esperti.

Flowkey 1

Molto utile la possibilità di collegare tramite USB (MIDI o un set-up bluetooth) la propria tastiera. In questo modo il dispositivo usufruirà di un collegamento diretto con la tastiera senza l’ausilio del microfono.

Tutto perfetto ma…

flowkey è un’app completa, versatile e che offre un metodo diverso di apprendimento; discostandosi da quello tradizionale. Questa scelta, inevitabilmente, potrebbe separare le varie correnti di pensiero. Il mio percorso musicale mi ha consentito di riscontrare alcuni aspetti negativi.

Il sistema di apprendimento a mani separate, si è rivelato molto interessante ed incisivo. Tuttavia, ci sono delle precisazioni da fare; pur avendo selezionato la modalità a mani separate, il pianista coninuerà a suonare entrambe le mani. Sulla tastiera virtuale verranno evidenziate solamente le note della mano selezionata ma si ascolterà, inevitabilmente, il suono prodotto da entrambe le mani; questo potrebbe creare confusione, soprattutto all’utente meno esperto, in quanto ciò che si ascolta non è quello che si andrà a riprodurre con una sola mano.

Flowkey 2

Tra i “contro” si colloca anche l’impossibilità di regolare la velocità della traccia in modalità manuale. La scelta della velocità infatti, può essere effettuata solamente tra due opzioni prestabilite.

Non ho apprezzato la mancanza di un metronomo, in qualsiasi modalità di apprendimento, che consentisse di orientarsi dal punto di vista ritmico. Sarebbe tornato utile per eseguire il brano in maniera autonoma, senza l’aiuto del pianista. Il tutto acquisisce un peso maggiore a causa dell’impossibilità di visualizzare lo spartito per intero. Questo costringerà, anche dopo aver imparato perfettamente il brano, a rimanere ancorati al pianista.

Conclusioni

flowkey è un’applicazione da consigliare a tutte le persone che desiderano accostarsi alla musica, in particolare allo studio del pianoforte. I pochi punti deboli, non precludono il metodo di insegnamento di flowkey e, di conseguenza, la possibilità di imparare gradualmente le canzoni preferite. L’applicazione può essere scaricata sul Google Play Store al seguente link.