Mediaset PremiumIl possibile ritorno del mondo del Calcio sui canali di Mediaset Premium è destinato a portare una gradita sorpresa per tutti gli utenti che, ad oggi, possiedono un contratto di abbonamento attivo. Entro il 15 luglio avremo la risposta definitiva al quesito dell’anno, nel frattempo già sono state messe in atto misure precauzionali nell’eventualità in cui le contrattazioni con i detentori dei diritti televisivi non dovessero andare a buon fine.

Il 2018 di Mediaset Premium passerà alla storia, dopo essersi rilanciata con un triennio fortemente centralizzato sulla Champions League, la pay TV italiana sta attraversando mesi da cui potrebbe uscire con le ossa completamente rotte. Con la perdita definitiva dell’alta definizione e della Serie A, milioni di consumatori hanno iniziato a minacciare la rapida disdetta dell’abbonamento. Proprio in questi giorni l’azienda sta lavorando per risolvere l’annosa vicenda e permettere agli abbonati di assistere, almeno, a buona parte del massimo campionato di calcio.

Leggi anche:  Mediaset Premium: abbonamento con Serie A inclusa batte Sky, prezzo impressionante

 

Mediaset Premium: la crisi è davvero senza fine, ma una sorpresa attende i clienti

Grazie alla possibilità di ottenere i diritti di ritrasmissioneMediaset Premium potrebbe salvare almeno la faccia. Secondo alcune recenti indiscrezioni, entro il 15 luglio dovremmo assistere alla comunicazione di un accordo con Perform. La copertura non sarebbe completa, ma le squadre principali e tutte le partite del sabato sera dovrebbero essere regolarmente trasmesse.

Naturalmente non è ancora stato deciso nulla. Pertanto, per evitare fraintendimenti ed inutili speranze, in parallelo Mediaset Premium ha anche programmato il piano B. Nell’eventualità in cui l’accordo non dovesse andare a buon fine, a partire dal 1 agosto i prezzi verrebbero drasticamente ridotti, con la possibilità di richiedere la disdetta anticipata dal contratto (senza pagare eventuali penali) fino al 15 agosto.