Amazon vuole inserirsi nelle vendite offline

La piattaforma di e-commerce Amazon è sicuramente la più conosciuta ed utilizzata al mondo. Offre tantissimi servizi, soprattutto agli utenti che sono iscritti a Prime, il servizio che permette di ricevere le consegne in tempi brevi e senza costi aggiuntivi.

Recentemente abbiamo anche parlato di come ottenere un buono di 10 euro per i nuovi iscritti, valido anche nel Prime Day, il giorno in cui Amazon proporrà tantissimi prodotti ad un prezzo davvero scontato. Oggi vogliamo parlarvi di una potenziale mossa che potrebbe fare la piattaforma in quest’anno.

 

Amazon vuole entrare nel settore delle vendite offline

Qualche giorno fa Bloomberg ha rivelato che Amazon ha intenzione di lanciarsi nel settore delle vendite offline. La piattaforma vuole inviare un catalogo cartaceo a milioni di potenziali clienti negli Stati Uniti. Il seguente catalogo dovrebbe essere lanciato prima delle vacanze natalizie e dovrebbe essere disponibile anche nei negozi Whole Foods, la catena di supermercati acquistata nel 2017.

Leggi anche:  Email degli utenti Amazon esposte a causa di errori tecnici

La mossa dell’azienda di Jeff Bezos è stata pensata in seguito alla chiusura del colosso dei giocattoli, Toys’R Us. Infatti la stessa azienda era solita distribuire il proprio catalogo nel mese di ottobre, in tempo per le vacanze natalizie. Il loro catalogo era composto da 100 pagine con foto e prezzi dei prodotti. Al momento Amazon non ha né confermato né smentito la notizia.

Le rivelazioni sono state precedute da un’altra indiscrezione riportata sempre da Bloomberg. Nel mese di marzo Amazon stava pensando di acquisire la stessa Toys’R Us, dato le sue rivendite potrebbero essere rimpiazzate nei punti vendita Amazon Go. Per quanto riguarda i supermercati senza cassa, l’azienda potrebbe aprire un secondo negozio in autunno, sempre a Seattle e i pagamenti avverranno tramite smartphone.