iptv-sky-mediaset-700x369

Siete stanchi di pagare Sky o Mediaset? Può sembrare una provocazione ma, sicuramente, è una domanda retorica che avrete sentito spesso. Se sono tornati a diffondersi i servizi IPTV è perché in tanti hanno risposto “sì” a quella domanda. Utenti che preferiscono risparmiare denaro, guardando in maniera illimitata contenuti multimediali gratis.

Seppure vi sembrerà un colpo di genio accendere un contratto di abbonamento con una IPTV, magari non sapete che è illegale accedere a contenuti normalmente a pagamento come quelli di Sky, Netflix o Mediaset. È altresì importante verificare i siti a cui si affidano i codici delle vostre carte di credito perché si può rimanere truffati in men che non si dica.

IPTV, in generale, diventerà presto uno dei mezzi principali per la diffusione delle reti televisive a pagamento. Ma cosa differenzia un IPTV legale da uno non legale? Semplicemente il servizio che viene fornito attraverso la lista da inserire sulla propria tv, decoder o dispositivo.

Leggi anche:  Sky: nuovi prezzi e regali per ogni singolo utente superano DAZN e Premium

 

IPTV: Sky e Mediaset gratis comporta rischi e sanzioni penali

Non vi sembra strano che pagate una somma incredibilmente bassa per avere tutto il bouquet di canali Sky o Mediaset? Beh, come si suol dire, non è oro tutto ciò che luccica. Quindi, sappiate che anche se avete un regolare contratto con il gestore della IPTV, state violando la legge e rischiando i vostri dati personali.

I propri dati di pagamento inseriti in un servizio non verificato possono essere rubati o girati a criminali. O ancora, se per fruire di questo tv dovete scaricare un’app, tale potrebbe nascondere qualche virus in grado di rubare tutti i vostri dati. Infine, ricordiamo che nel caso si venisse scoperti dalle autorità italiane, la sanzione prevista per questo reato è fino a 2000 euro o commutata in una pena detentiva di 6 mesi.