OnePlus 3T
Gli sviluppatori OnePlus non conoscono sosta e una settimana dopo l’altra continuano a rilasciare aggiornamenti per l’OxygenOS. Questa volta è il turno di OnePlus 3 e OnePlus 3T che ricevono nuove Open Beta della OxygenOS. Si tratta rispettivamente delle versioni 39 e 30 che migliorano l’esperienza di utilizzo.

Si tratta di due aggiornamenti importanti perché gli ultimi update di tipo Open Beta di questo ciclo. Le prossime versioni, infatti, porteranno tutti coloro che hanno partecipato ai test alle versioni ufficiali e stabili senza il bisogno di ripristinare lo smartphone. Ma vediamo adesso quali sono le novità introdotte dagli sviluppatori su OnePlus 3 e 3T.

Le note di rilascio sono identiche per entrambi i dispositivi e riguardano il launcher, la fotocamera ed il comparto multimediale. Nel primo caso, sulla scia di quanto già fatto con i modelli più recenti, sono stati migliorati i tag di ricerca nell’app drawer e aggiunto uno nuovo tag che permette di filtrare le nuove installazioni.

Migliorata anche la visualizzazione della applicazioni. La fotocamera, invece, è stata ottimizzata e adesso il passaggio dalla fotocamera frontale a quella posteriore, e viceversa, è molto più veloce. La novità del comparto multimediale riguarda la possibilità di spostarsi nei file audio in formato AAC attraverso la barra dedicata.

 

OnePlus 3 e 3T, come installare un Open Beta OxygenOS

L’aggiornamento, per chi possiede già una versione Open Beta sul proprio smartphone, viene notificato in automatico. In alternativa, si può forzare la ricerca accedendo alle impostazioni di sistema con la connessione WiFi attiva o attraverso l’applicazione gratuita Oxygen Updater disponibile sul Play Store.

Leggi anche:  Samsung batte tutti: Galaxy J7 Prime è il primo a ricevere le patch di novembre

Se invece non avete un Open Beta ma volete installarne una, pur essendo al corrente che potreste incorrere in bug e malfunzionamenti, non dovete fare altro che scaricare il file del firmware update. Potete farlo da questo indirizzo in modo del tutto gratuito. Una volta scaricata la build adatta, spostatela nella memoria interna del vostro OnePlus 3 e 3T.

A questo punto accedete alle impostazioni di sistema e scorrete il menu fino a trovare la voce dedicata agli aggiornamenti. Dalla finestra apertasi cercate aggiornamento locale, selezionate questa voce e scegliete il file copiato precedentemente in memoria. Adesso si dovranno seguire le indicazioni sullo schermo.

In tutti e tre i casi, sia per il download che per la procedura di installazione, è consigliabile avere oltre la connessione WiFi attiva anche la batteria completamente carica o connessa alla rete elettrica. Serve per evitare problemi durante la fase di installazione e quindi di scrittura sulla memoria ROM sui vostri OnePlus 3 e OnePlus 3T.