Sino ad ora vi abbiamo parlato di Netflix soltanto con toni lusinghieri. D’altronde, come non avere a cuore il portale che offre migliaia e migliaia di serie tv in streaming a costi più che popolari?

Il successo della piattaforma nordamericana si è sviluppato proprio sul binomio “abbondanza di titoli/prezzi bassi”. Netflix è allo stato attuale preferibile a portali come Sky o Mediaset Premium grazie a queste due fondamentali caratteristiche.

 

Netflix sta pensando ad un aumento di prezzi

La luna di miele però potrebbe presto finire. Da quanto si apprende su portali esteri, Netflix starebbe pensando alla prima vera stangata della sua storia. Molti leaker hanno evidenziato come il team commerciale stia mettendo ad hoc una rimodulazione dei suoi prezzi.

Lo scenario che sta spopolando sul web prevederebbe l’introduzione di un quarto piano di sottoscrizione rispetto ai tre tutt’ora in listino. Questo piano, chiamato Ultra, andrebbe a mutuare le caratteristiche dell’attuale piano Premium (visione in 4K e condivisione contemporanea su 4 schermi). Il prezzo sarebbe leggermente superiore: 16,99 euro ogni trenta giorni rispetto agli attuali 13,99 euro.

Gli abbonati Premium continuerebbero a pagare lo stesso prezzo, ma vedrebbero decurtati i loro servizi. Nella fattispecie, resta la visione in 4K, ma la condivisione sarà solo su due schermi.

Allo stato attuale, fanno sapere da Netflix, questa ipotesi rappresenta solo una suggestione per il futuro. La sua esistenza però mette in serio preallarme tutti coloro che hanno scelto la piattaforma per risparmiare soldi rispetto alla concorrenza.