I call center di Tim, Wind, Tre e Vodafone sono soliti proporci sempre nuove offerte e sopratutto in orari impensabili tanto che si prova in tutti i modi a bloccare le loro chiamate o con gentilezza rispondere che non si è interessati al servizio.Purtroppo non solo le compagnie telefoniche ci disturbano quotidianamente ma anche luce, gas, trading online e chi più ne ha più ne metta. Per evitare questo problema Agcom si sta muovendo creando il registro pubblico anti scocciatori in grado di bloccare le chiamate indesiderate.

I servizi che rilevano i numeri chiamanti sono davvero molti e sopratutto nell’ultimo periodo si è diffusa l’applicazione Truecaller disponibili per Android ed iOS che è in grado di fornirci sia l’identificativo che bloccare gli scocciatori. Purtroppo in alcuni casi queste app falliscono e proprio Agcom si sta muovendo per risolvere una volta per tutte questo problema.

Leggi anche:  TIM, le occasioni da non perdere: ad ottobre sconti e regali per tutti i clienti

Agcom sarà in grado di fornire un elenco dei call center

Sul sito di Agcom si legge: “sarà possibile risalire all’anagrafica della/le società esercente/i l’attività di call center sulla base delle informazioni dichiarate dalle stesse società al Registro degli operatori di comunicazione (Roc). Se la numerazione inserita non è stata dichiarata al Roc, la ricerca non produrrà alcun risultato”.

Con la registrazione dei numeri si potranno evitare le truffe, infatti, tutte le aziende non registrate potranno essere call center truffaldini che vogliono attivare promozioni a nostra insaputa. Questo servizio potrebbe arrivare ben presto anche attraverso un’applicazione in grado di segnalarci immediatamente tutte le informazioni in caso di ricezione di una chiamata.