Google Maps è probabilmente l’applicazione per le mappe più utilizzata dalla maggior parte degli utenti a livello globale. Tuttavia, Apple ha nel cassetto, il sogno riuscire a colmare il gap e diventare una valida concorrente di Google anche in questo campo.

Non c’è dubbio che Google sia nettamente avanti sotto questo aspetto. Potrebbe però trattarsi di una situazione che nell’imminente futuro potrebbe capovolgersi, visto che Apple ha anche intrapreso un’importante revisione del design per la sua “Mappe”.

La società, stando a quanto riferito sta lavorando alacremente negli ultimi quattro anni ed ha completamente ridisegnato il suo software di mappatura con input dei propri dati. Apple ha cercato anche di inviare i suoi veicoli in tutto il mondo per raccogliere informazioni pertinenti che potrebbero essere ulteriormente utilizzate per migliorare l’applicazione.

Come riferito da alcuni rapporti di Beebom, la società è tra i leader in termini di privacy dell’utente. Apple ha affermato che sta facendo molta attenzione alla protezione della privacy durante la raccolta di questi dati.

Ad esempio, sfocando volti e targhe sulle immagini raccolte prima della loro pubblicazione. I rapporti suggeriscono inoltre che i nuovi dati saranno disponibili per le mappe di Apple con l’aggiornamento di iOS 12 Beta a partire dalla prossima settimana. Tuttavia, la funzionalità sarà limitata a San Francisco ed alla Bay Area.

Leggi anche:  Google Maps: 2 funzioni spettacolari mai viste con il nuovo aggiornamento

Si prevede che il lancio globale degli aggiornamenti di Apple Maps sarà disponibile con la versione stabile di iOS 12 e coprirà tutta la California settentrionale. Apple Maps dovrebbe presentare una copertura del suolo più dettagliata, con l’indicazione di parchi, piscine, percorsi pedonali e molto altro ancora.

 

Apple finalmente è pronta ad aggiornare la sua App per le Mappe

 

Si prevede inoltre che la nuova funzionalità verrà gradualmente introdotta negli Stati Uniti, tuttavia, non vi è alcuna informazione sui tempi di rilascio. Identica, la situazione per un eventuale rilascio a livello globale che sicuramente ci sarà ma con tempi decisamente più lunghi.

Gli aggiornamenti saranno implementati via server e non sarà dunque necessario aggiornare il proprio software. I rapporti indicano anche che i prossimi sviluppi saranno compatibili con le mappe che sono state scaricate nel 2012. Oltre a questo, sarà possibile sfruttare tutte le funzioni anche su Apple Watch e Mac.