dazn
dazn

Dazn per milioni di appassionati sarà la grande novità della prossima stagione televisiva . Il servizio giunge nel nostro paese dopo aver esordito in altre zone d’Europa come Germania e l’Austria.

Il suo approdo sui nostri confini è come risaputo legato alla ripartizione dei diritti della Serie A stagioni 2018 – 2021. Tutti sanno che il bando è stato vinto da Sky e Perform: le due aziende hanno deciso di dividersi i tre pacchetti previsti. Due terzi della manifestazione saranno esclusiva diSky, l’altro terzo, invece, sarà tutto di Perform.

Dazn si regala anche la prossima Serie B

La Serie A sarà visibile su Dazn, la piattaforma del gruppo Perform. Nelle scorse giornate vi abbiamo mostrato come il servizio sia una sorta di versione sportiva di Netflix. Non ci sono costi fissi e vincolati ed il primo mese è a costo zero senza obbligo di rinnovo.

Leggi anche:  DAZN, ecco i piccoli segreti per avere streaming perfetto e senza interruzioni

Dopo la Serie A, Perform mette a segno un altro grande colpo: le prossime tre stagioni di Serie B saranno inertemente disponibili sulla piattaforma. In pratica, la competizione cadetta lascia Sky (per la rabbia di chi non vedrà più Diletta Leotta!) ed approda su internet.

I prezzo non cambia. Dazn sempre un costo di 9,99 euro al mese. Gli utenti potranno  condividere i contenuti di un unico account su due dispositivi contemporaneamente.