Xiaomi ha presentato la versione rinnovata del suo fitness tracker, la Mi Band 3 il mese scorso durante un evento in Cina. L’indossabile è stato messo in vendita a partire dal 5 giugno.

Il CEO di Xiaomi, Lei Jun ha in queste ore, annunciato che Xiaomi ha venduto 1 milione di unità in soli 17 giorni. Si tratta di un successo clamoroso considerato che il numero è riferito solo al mercato Cinese. La Mi Band 3 è stato l’accessorio più atteso dalla compagnia da quando è stata introdotta la Mi Band 2.

Il fitness tracker monta un display OLED da 0,78 pollici con una risoluzione di 128 x 80 pixel. Si tratta di un grande passo avanti, considerato che il modello precedente aveva uno schermo da soli 0,42 pollici.

Con il display più grande, la Mi Band 3 permette di visualizzare il testo dei messaggi WhatsApp, Facebook o degli SMS, le informazioni meteo, chi vi sta chiamando ed altro ancora. Il fitness tracker è disponibile in due varianti con NFC e l’altra senza NFC. La prima sarà disponibile in Cina da settembre in poi.

Leggi anche:  Xiaomi aggiorna Mi Band 3: la batteria durerà un'eternità con questa nuova funzione

 

Xiaomi batte un altro record e fa registrare un milione di Mi Band 3 vendute in Cina

 

Le dimensioni più grandi dello schermo sono finalizzate a fornire un’esperienza utente migliore quando si tratta di visualizzare i messaggi e le chiamate in entrata. La Mi Band 3 ha un sensore per la frequenza cardiaca ed un design resistente all’acqua e dalla polvere.

Il prezzo di partenza del fitness tracker è di circa 26 dollari. A bordo troviamo una batteria da 110 mAh e presenta una resistenza all’acqua di 5ATM. Si dice che il fitness tracker sia impermeabile fino a 50 metri. Il vero punto forte fin dal primo modello è la grande durata della batteria ed anche la nuova versione è in grado di offrire fino a 20 giorni di autonomia.

Per il momento la Mi Band 3 è acquistabile solo dai classici store esteri e non ci sono informazioni di quando potrà arrivare nel nostro paese. Xiaomi dovrebbe comunque commercializzarla ufficialmente anche in Italia anche se ad un prezzo sicuramente maggiore.