Wind aumenti
Brutte sorprese per tantissimi clienti Wind. L’operatore ha iniziato ad inviare un messaggio che nessuno, forse, avrebbe mai voluto ricevere. Si tratta di una nuova rimodulazione che sta interessando tre offerte: Wind SmartAll Inclusive Big e All Inclusive BIG 550.

LEGGI ANCHE: Smart 7 Easy con minuti illimitati e 30 giga a 7 euro prorogata ma attenzione a chi può attivarla

La rimodulazione, spiega l’operatore telefonico, si è resa necessaria per il riposizionamento delle offerte e per continuare a garantire gli investimenti sui servizi di assistenza, la rete di vendita e la nostra infrastruttura tecnologica. Un’esigenza sulla quale vogliamo sorvolare per evitare eufemismi che non ci appartengono.

 

Wind, nuova rimodulazione a partire dal mese di luglio con aumenti di due euro al mese

Queste modifiche ai contratti delle offerte arriveranno in due tempi per addolcire la situazione. A partire dal 02 luglio 2018, infatti, Wind Smart passa da 7 a 30 giga di internet mentre All Inclusive Big 550 passerà da 2 a 10 giga d internet. Ottimo, starete pensando, ma a partire dal primo rinnovo successivo al 29 luglio 2018 arriva la batosta.

Nello specifico, l’offerta Wind Smart passerà dagli attuali 7.58 euro al mese a ben 9.58 euro al mese. All Inclusive Big 550 passerà da 14.50 euro al mese a 16.50 euro al mese. Aumenti anche per All Inclusive Big che passerà da 15.70 euro al mese a 17.20 euro al mese con la navigazione internet ridotta al termine dei giga inclusi.

I minuti, gli SMS e le tariffe oltre soglia non subiscono variazioni. A conti fatti, l’operatore sta rincarando le sue offerte di ben 2 euro al mese che in un anno sono 24 euro di aumenti per cliente. E se in una famiglia hanno la stessa promozione più persone, stabilite voi a quanto ammonta il danno.

Leggi anche:  Wind vs 3 Italia, offerte spettacolari solo per gli utenti TIM, Vodafone e Iliad

 

Wind, come recedere dal contratto utilizzando il diritto di recesso

I clienti interessati da queste modifiche saranno informati con una comunicazione personale inviata tramite SMS e un preavviso di almeno 30 giorni. Questo tempo serve per decidere se recedere dal contratto secondo quanto previsto dal Codice delle Comunicazioni Elettroniche.

Chi non intende accettare queste modifiche, potrà esercitare il diritto di recesso dai servizi Wind o passare ad un altro operatore senza penali né costi di disattivazione fino al giorno prima dell’entrata in vigore della modifica. Per farlo ci sono diverse possibilità e la prima è quella di inviare una raccomandata  con causale di recesso “modifica delle condizioni“.

La raccomandata A/R andrà spedita al seguente indirizzo: WIND Tre SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano. In alternativa, se lo preferite, potete fare richiesta in un punto vendita dell’operatore, tramite il 155 o inviando una mail all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.it.

Se sulla propria utenza ci sono in corso pagamenti rateali, l’utente potrà decidere se saldare il conto o continuare a pagare le rate fino al termine naturale previsto dal contratto. L’importante è che una delle due possibilità andrà specificata all’interno della comunicazione di recesso.