Huawei e la sua consociata Honor commerciano i loro smartphone e tablet con il software proprietario EMUI; trattasi versione fortemente modificata del framework Android e offre molte funzionalità non disponibili nelle ROM AOSP. Alcuni utenti, tuttavia, preferirebbero avere un firmware stock, vicino ad Android Vanilla.

Se quanto affermato ora coincide con i vostri gusti, allora dovreste controllare il lavoro svolto dal team OpenKirin. Recentemente, questo gruppo di sviluppatori indipendenti ha rilasciato versioni non ufficiali di LineageOS, CarbonROM e Resurrection Remix per tutti i dispositivi Huawei / Honor con software EMUI 8.

 

Il Team OpenKirin porta Android Stock sui device Huawei / Honor

OpenKirin è un team di sviluppatori che mira a rendere disponibili ROM personalizzate basate su AOSP per i dispositivi Huawei / Honor. In passato, il loro lavoro era piuttosto complicato, dato che il produttore cinese non rilasciava i codici sorgente del SoC HiSilicon Kirin. Ma ora, grazie alla compatibilità con Project Treble, gran parte del loro lavoro è stato semplificato e quindi si è potuto supportare più dispositivi.

Tenendo questo a mente, il team ha aperto un nuovo sito Web per ospitare il crescente elenco di dispositivi supportati. L’elenco dei dispositivi include tutti i prodotti con EMUI 8 – nativi o successivamente aggiornati. Il team ha rilasciato anche diverse immagini di LineageOS, CarbonROM e Resurrection Remix; altresì, è stata fornita una guida per procedere alla loro installazione.

Leggi anche:  Android 9 Pie: cinque nuovi smartphone Huawei hanno iniziato il test per la patch

Attualmente, OpenKirin supporta esattamente 17 dispositivi. Di seguito la lista:

  • Honor 6X
  • Honor 7X
  • Honor 8 Pro
  • Honor 9
  • Honor View 10 (European model)
  • Huawei Mate 10
  • Huawei Mate 10 Pro
  • Huawei MediaPad M5 8.4″
  • Huawei MediaPad M5 10.8″
  • Huawei MediaPad M5 Pro
  • Huawei P10 Plus
  • Huawei P10
  • Huawei Mate 9 Pro
  • Huawei Mate 9
  • Huawei P Smart
  • Huawei Mate 10 Lite
  • Huawei P10 Lite

L’installazione è piuttosto semplice, poichè si opera semplicemente da Fastboot o TWRP. Ciò detto, qualora foste interessati a flashare un firmware AOSP, dovete farlo in fretta.

Per molto tempo Huawei / Honor sono state tolleranti nei confronti della comunità degli sviluppatori, ma di recente sembra che la leadership dell’azienda abbia cambiato idea non permettendo più agli utenti di sbloccare il bootloader dei propri dispositivi.

Se possiedete uno smartphone o un tablet Huawei / Honor e desiderate eseguire il flashing di una ROM, un kernel o un’altra modifica custom, avete tempo fino al 22 luglio 2018 per richiedere un codice di sblocco del bootloader. Sicuramente la comunità degli sviluppatori indipendenti troverà un modo alternativo per forzare lo sblocco, ma non vi sono certezze a riguardo.