playaya

Playaya è la nuova applicazione dell’estate 2018: nata dalla collaborazione di due grandi amici torinesi, Stefano Gremo e Giulia Schillaci, i quali erano stanchi di dover rimanere senza ombrellone perché magari avevano deciso solo all’ultimo di fare una sosta in spiaggia, essa si preoccupa di risolvere questo problema e di concedere alle persone di subaffittare un ombrellone.

È così che grazie al suo utilizzo, sarà possibile prenotare un ombrellone anche in modalità last minute, sul quale il concedente applicherà uno sconto in base alla richiesta. Difatti, si potrà decidere di prenotarlo per alcune ore o per tutta la giornata e si potranno ottenere prezzi scontati con una quota variabile dal 30 al 50 %.

Ma come funziona nello specifico? Playaya non è altro che una mera applicazione di sharing. Infatti, a subaffittare l’ombrellone non sarà lo stabilimento balneare ma una persona che ha affittato un ombrellone per l’intera stagione ma a causa di lavoro o vacanze, sa che non potrà sfruttarlo al meglio.

Sembra scontato dire che per partecipare all’iniziativa è obbligatorio il permesso del lido, altrimenti si poterebbe incappare in qualche guaio, difatti, gli stabilimenti interessati possono prendere parte al programma per diventare partner a tutti gli effetti.

Per chi desidera mettere o prendere in affitto, l’iscrizione all’applicazione è gratuita; il prezzo è sempre garantito poiché è proprio il software a calcolare un giusto costo, quindi niente paura, non si pagheranno prezzi maggiori di quelli del listino prezzi.

Per i pagamenti, sono disponibili due modalità: Paypal o carta di credito. 

A raccontare questa app, lasciamo proprio Giulia Schillaci che ha asserito:

“L’idea ci è venuta l’anno scorso in Sicilia dove mia cugina, che aveva un bimbo piccolo, ci ha prestato l’ombrellone che aveva affittato in uno stabilimento attrezzato poiché non lo utilizzava nelle ore più calde, dalle 12 alle 16. Come mia cugina tantissime famiglie scelgono la comodità di una spiaggia attrezzata ma non la utilizzano tutto il giorno, o tutti i giorni, lasciando vuoto l’ombrellone. Playaya sfrutta lo strumento della condivisione e consente, a chi lo desidera, di recuperare in parte i costi del proprio abbonamento in spiaggia offrendolo in sharing”.