IPTV: arrivano le sanzioni per gli utenti illegali, ma esiste un abbonamento legale?

Nelle case degli italiani sta spopolando l’IPTV, il servizio streaming che offre la visione di numerosi contenuti video a costo zero o dietro corrispettivo di piccoli pagamenti. Spesso e volentieri, l’IPTV (che di per sé è un sistema legale) viene usata con metodi illeciti per avere in un unico pacchetto Sky, Mediaset e Netflix.

IPTV, ecco perché non conviene per Sky, Netflix e Mediaset

Anche se una parte di spettatori è sicura di tale piattaforma, c’è sempre da valutare i lati negativi. Questi, infatti, sono molti ed il più delle volte potenzialmente devastanti.

Partiamo dal caso peggiore. Chi viene beccato in flagrante a trasmettere illegalmente contenuti criptati può essere punito con sanzioni che vanno da ammende da migliaia di euro sino al carcere.

Anche chi usufruisce soltanto dell’IPTV illegale rischia grosso. In questo caso, le forze dell’ordine potrebbero aprire procedimenti civili con multe salate che vanno sino a 10mila euro.

Leggi anche:  Sky non delude le aspettative dei clienti con una nuova serie di incredibili regali

Altro motivo per cui è bene non affidarsi all’IPTV è quello dell’affidabilità. Il più delle volte i fornitori di pacchetti unici con Sky, Netflix e Mediaset promettono un servizio non stabile. Alcuni canali sono indisponibili, altri sono caratterizzati da interruzione di visione. Alla fine i soldi potrebbero essere buttati.

In conclusione è bene ricordare come lo streaming illegale, con i sistemi moderni, sia sempre una cattiva soluzione. Sky, Netflix e Mediaset attraverso le loro piattaforme web offrono alternative valide per tutte le tasche in modo del tutto pulito.