tim problemi iliad
Iliad

TIM ha fatto discutere non poco per gli aumenti di prezzo dello scorso mese. I rincari hanno colpito quasi tutti gli abbonati. Il provider anche nel prossimo mese di luglio andrà a rimodulare i prezzi di alcune piani in abbonamento per la casa.

Le brutte notizie non finiscono comunque qui. Nelle scorse giornate centinaia e centinai di clienti hanno sottolineato incredibili anomalie per quanto concerne il credito residuo. A tenere banco è stato un errore giocato sull’asse TIM/Iliad. Molti hanno già denunciato nuove modifiche unilaterali dei prezzi, ma tutta la querelle deve essere catalogata nella sezione “errori elementari”.

 

TIM non riconosce il prefisso di Iliad

La questione ha vita con l’entrata di Iliad nel mercato italiano della telefonia. Il Ministero dello Sviluppo Economico, come la prassi detta in questi casi, ha donato alla compagnia un prefisso di default in questa sua prima fase storica: parliamo del “351”. Gli abbonamenti, sino ad avvenuto riempimento del prefisso, saranno provvisti di tali tre cifre iniziali.

L’anomalia ha un altro percorso. Non per volere dell’operatore virtuale, le tre cifre sono uguali e speculari al prefisso nazionale del Portogallo: il “+ 351”. Il misunderstanding però è tutto in casa TIM. Tutte le telefonate del provider italiano verso i numeri Iliad sono state bollate come internazionali.

TIM ha subito concesso l’ammissione dell’errore ed ha annunciato provvedimenti. Proprio in queste ore stanno partendo rimborsi integrali verso chi ha subito il torto.