Il classico test di resistenza del Nokia 6.1 è appena uscito su YouTube, per gentile concessione di JerryRigEverything. Il Nokia 7 Plus è stato messo alla prova sullo stesso  canale circa una settimana fa ed ora è toccato al nuovo medio gamma.

Nel video, Jerry sottolinea che il Nokia 6 è stato uno degli smartphone più resistenti tra quelli che ha provato, così le aspettative si sono rivelate abbastanza alte anche per il Nokia 6.1. Si è partiti con il test di resistenza ai graffi per il display del telefono. Come previsto, i graffi hanno iniziato a diventare visibili al livello sei diventando molto pronunciati ad un livello sette.

Si tratta di un risultato prevedibile considerando che il display del Nokia 6.1 è coperto da una protezione Gorilla Glass 3. Lo slot per le schede SIM ed i pulsanti sono tutti in metallo e sono stati messi anche loro alla prova. La capsula auricolare non è invece protetta da metallo.

La fotocamera posteriore del device è protetta da vetro e non si riesce a graffiarla facilmente, mentre i graffi sullo scanner delle impronte digitali non ne compromettono l’utilizzo. Lo scanner infatti, continua a funzionare perfettamente anche dopo essere stato graffiato con una lama.

Nokia 6.1 sottoposto al classico test di resistenza di JerryRigEverything

 

Il retro del telefono è realizzato in metallo. Lo schermo è invece più incline a frantumarsi in caso di caduta. Passando al test della fiamma causata da un accendino, i pixel sul display del Nokia 6.1 inizialmente si spengono per poi, in breve tempo ripristinarsi.

Il Nokia 6.1 resiste molto bene anche alla prova di piegamento e non risulta affatto flettente, sia sul lato anteriore che su quello posteriore. Questo non è esattamente sorprendente, in quanto lo smartphone è abbastanza simile al Nokia 6 in termini di costruzione. Potete vedere il video completo qui sotto.