Mediaset Premium: ora la svolta, nuovi prezzi sugli abbonamenti a partire da 9 euroMediaset Premium potrebbe essere davvero vicina alla fine, in questi giorni di inizio giugno ha dovuto attuare una modifica che ha generato grandissimo malcontento tra i clienti. I canali alta definizione sono stati rimossi dal palinsesto per fare posto alle proposte di Sky, ma era davvero necessario?.

La tecnologia, che sia nel campo degli smartphone o in generale, riesce a compiere enormi passi in avanti in pochissimo tempo. Mentre il mondo punta diretto all’8K, il massimo della libidine in Italia è rappresentato dalla visione di alcuni eventi su Sky in 4K. Il nostro paese è molto spesso in ritardo, ma nessuno avrebbe mai pensato di assistere ad un cambiamento davvero epocale da parte di Mediaset Premium.

 

Mediaset Premium vicina alla fine: l’alta definizione è stata rimossa

In seguito all’accordo commerciale con Sky, l’azienda italiana ha acconsentito all’aggiunta di alcuni canali all’interno del proprio palinsesto. La notizia è più che positiva per il pubblico italiano, peccato che le frequenze messe a disposizione dal digitale terrestre fossero ormai sature.

Leggi anche:  Mediaset Premium: costi di attivazione e vincolo contrattuale quasi azzerati

Il numero massimo di canali era già stato raggiunto, pertanto, per aggiungerne di nuovi è stato necessario rinunciare ad altri. La scelta, purtroppo, è ricaduta sull’alta definizione e sul +24. A partire dal 1 giugno i clienti si sono visti recapitare un messaggio con il quale si comunica la rimozione in via definitiva e senza possibilità di replica.

Non essendo una modifica contrattuale, infatti, la legge non prevede il recesso gratuito. Se non soddisfatti sarà necessario attendere la scadenza annuale o pagare la penale prevista dal contratto stipulato con Mediaset Premium.