Gboard di Google potrebbe presto ricevere un aggiornamento. Saranno introdotti il tema scuro automatico, una funzione di risparmio della batteria e tanto altro. Si può dedurre dai dettagli trovati nel codice APK dall’ultima versione dell’app.

Non ci sono ancora molte informazioni su queste funzionalità, ma sembrerebbe che in particolare le prime due cose vadano di pari passo. La funzione di risparmio della batteria, come suggerisce il nome, dovrebbe contribuire a ridurre la quantità di consumo quando la potenza è già in esaurimento. Così facendo, potrebbe disabilitare l’uso di adesivi e bitmoji. È qui che entra in scena il tema dark automatico. In quanto sembra che il tema scuro venga automaticamente attivato ogni volta che viene attivato il risparmio batteria.

Google aggiornerà Gboard per salvare la durata della vostra batteria, introducendo il tema scuro, oltre alle nuove lingue e il testo per le GIF

Non è ancora chiaro se gli utenti avranno il controllo completo su come funziona il tutto. Ed è del tutto possibile che gli utenti siano in grado di attivare o disattivare il risparmio energetico quando la durata della batteria scende, lasciando il tema scuro spento, o semplicemente mantenendo il risparmio batteria disabilitato. Oltre a queste due modifiche, Google sta apportando alcune modifiche alla funzione GIF in Gboard.

Leggi anche:  Android 9 Pie: smartphone sempre carico con la batteria adattiva

Se sei un fan delle GIF nelle chat e nelle bacheche dei commenti ogni volta che ne hai l’occasione, Google sta lavorando per te. La possibilità di aggiungere GIF alle chat e quelle di Gboard è disponibile da un po’ di tempo. Ciò che non è mai stato possibile è aggiungere del testo alle GIF. Una versione più recente di Gboard aggiungerà probabilmente la possibilità di sovrapporre il testo alle GIF che prevedi di pubblicare. Questo potrebbe essere utile per quelle volte in cui una GIF potrebbe essere un po’ criptica ma divertente. Google aggiunge anche nuovi effetti alla funzionalità “make a GIF”. Infine, ci sarà anche il supporto imminente per un sacco di nuove lingue.