postepayPostepay è ancora al centro di numerosi problemi legati alle truffe online anche se Poste Italiane rassicura gli utenti tanto da attivare nuovi sistemi di sicurezza e prevenzione.

In questi giorni online si stanno diffondendo varie tipologie di truffe che coinvolgono le famose carte postepay (prepagate del servizio poste italiane). Una viene riconosciuta come la truffa della ricarica,  in pratica nel circuito di posta elettronica collegato alla carta viene inviata una mail, in questa risulta confermata un’operazione di ricarica telefonica sulla base della carta del xxx/xx/xxxx alle ore xx.xx.

Viene fornito anche il numero di operazione, ma ovviamente è frutto di un attento hackeraggio, viene fornito un link a cui accedere in caso in cui l’operazione non fosse stata effettuata dall’utente. Se si osserva attentamente il link si può capire (senza cliccare) che non spunterà nel sito delle Poste italiane. Viene vivamente sconsigliato di cliccare a link su mail sospette con il fine di ricadere in inutili truffe.

Leggi anche:  Postepay, gli utenti sono furiosi a causa di questa improvvisa rivoluzione

Inoltre è proprio nei periodi di vacanza dove bisogna presare più attenzione, spunta anche il caso della truffa della Postepay bloccata. Alla potenziale vittima arriva una mail che comunica che il conto è stato bloccato per motivi di sicurezza. Nel corpo della missiva online viene inserito un link da cliccare per accedere al servizio e verificare le transizioni per evitare il blocco del conto. La Polizia di Stato conferma che si tratta di una truffa e che non bisogna mai cliccare e aprire su link sospetti.

In questo periodo, sono numerose le segnalazioni di altre truffe tipiche online, nei mirini oltre la postpay vi sono anche siti di incontri, offerte di biglietti di aerei gratuiti o sconti in generale. In realtà in estate è stato dimostrato che le truffe vengono triplicate e si sfrutta soprattutto quello che le persone cercano di più in questo periodo, come amore e vacanze.