Dopo avervi comunicato del nuovo aggiornamento che rende l’invio delle immagini molto più veloce, oggi vi parliamo – nuovamente – di una feature WhatsApp che è destinata a stravolgere il mercato: presto si potrà pagare usando l’app di messaggistica istantanea più famosa al mondo.

WhatsApp starebbe accelerando il lancio del servizio di pagamento mobile in India, sebbene – stando a quanto riportato da Bloomberg, il quale cita fonti interne all’azienda – non tutto starebbe andando secondo i piani originali. L’azienda di Facebook ha inizialmente selezionato quattro partner; ora, si viene a sapere che la State Bank of India non sosterrà da subito la sua piattaforma di pagamento, poiché deve ancora concludere i preparativi tecnologici per il pieno supporto. ICICI Bank, HDFC Bank e Axis Bank dispongono comunque dei sistemi necessari e saranno compatibili con la soluzione di WhatsApp.

 

WhatsApp e pagamenti mobile: il supporto tarda ad arrivare

Facebook sta lavorando in modo da accorciare i tempi, per non perdere terreno rispetto ai suoi rivali – tra cui Samsung, Paytm e Google. WhatsApp ha dato il via ai test nel mese di febbraio; con circa 200 milioni di utenti nel paese, la società ha già una base di utenza enorme.

Nessuna data di lancio definitiva, ancora. Certo, dopo un’improvvisa demonetizzazione di molte banconote popolari nel paese – soluzione annunciata nel 2016 – i sistemi di pagamento mobile sono aumentati di popolarità, e l’India è ora è uno dei mercati con la più rapida crescita al mondo nell’utilizzo di tali tecnologie. L’imminente lancio della nuova soluzione WhatsApp aiuterà inoltre Facebook a monetizzare il proprio servizio di messaggistica in modo più efficace, come ha sottolineato il CEO Mark Zuckerberg: questa è una delle priorità della società nel 2018.