Mediaset PremiumUna mossa a sorpresa che ha a dir poco dell’incredibile, Mediaset Premium ha riorganizzato l’intero palinsesto e canali apportando delle modifiche inattese per milioni di consumatori. Tutta l’alta definizione è stata rimossa, ad oggi, anche con una televisione di ultima generazione, si potrà usufruire dei contenuti solamente in SD.

I tempi per l’approdo dei canali di Sky nella programmazione dell’azienda italiana sono ormai maturi, a partire dal mese corrente il palinsesto subirà un aumento di contenuti con le possibilità di accesso anche alle corrispettive soluzioni della rete satellitare. L’idea non può che essere positiva e favorevole per i milioni di consumatori, peccato che Mediaset Premium abbia deciso di accompagnarla con un comportamento a dir poco incredibile.

 

Mediaset Premium: suicidio definitivo, l’alta definizione sarà un lontano ricordo

Con un messaggio testuale alla clientela, l’azienda ha ufficialmente comunicato che per ottimizzare il servizio di alcuni canali, le frequenze e l’ordine è stato modificato. Inoltre, tutti i canali +24HD sono stati completamente rimossi dalla programmazione. Per mettere in pratica la modifica avviata è necessario risintonizzare il televisore o decoder, altrimenti la visione non sarà perfetta.

Leggi anche:  Mediaset Premium offre a 19 euro tutto con anche la Serie A e DAZN inclusi

La notizia, dobbiamo ammetterlo, è un vero e proprio shock. La tecnologia sta attualmente trainando verso definizioni sempre migliori, Sky permette di vedere Film e alcune partite addirittura in 4G, e Mediaset Premium decide di fare un enorme passo indietro.

I limiti del digital terrestre sono più che notevoli, indubbiamente non può essere il metodo di trasmissione di un paese, come l’Italia, intenzionato a seguire il più possibile i pionieri della tecnologia nel mondo.

I clienti sono in rivolta, Mediaset Premium prova a lanciare nuovi abbonamenti. Ma il danno è ormai stato fatto.