Carta d'identità: nuovo costo ed un grave problema sul nuovo modello, utenti furiosi

Così come tutte le tecnologie moderne, anche i documenti si stanno evolvendo nell’ultimo periodo. Tra questi quello che sicuramente ha destato più curiosità tra gli utenti, è certamente la carta d’identità, documento base che ogni utente deve avere.

Oltre che per una più semplice identificazione, questa serve anche per viaggiare senza l’ausilio di documenti supplementari. Ovviamente tale situazione vale solo per gli spostamenti all’interno dei paesi compresi nell’Unione Europea. Ora però la solita carta d’identità cartacea, sarebbe stata proposta in una nuova formula in versione elettronica. Ci sarebbe un nuovo prezzo da sostenere e soprattutto alcuni problemi.

 

Carta d’identità elettronica, ecco quanto costa il nuovo modello e la problematica che affligge gli utenti

Proprio sulla base dei modelli visti con carte di credito e soprattutto con la patente, gli utenti potranno avere la nuova carta d’identità elettronica. Questa è in realtà diffusa già da un po’ di tempo, con la richiesta che può essere inoltrata al comune di appartenenza.

Ovviamente lo scopo è quello di avere un supporto elettronico sul quale basarsi, oltre che a una trasportabilità molto più semplice. Il prezzo che dovrete sostenere per avere la nuova carta elettronica, è di 21,22 euro. Nonostante il prezzo sia così più elevato rispetto alla versione basilare, gli utenti dovranno anche stare attenti per via di un problema molto grave.

Questa infatti andrebbe nettamente a dividersi in due parti dopo poco tempo che la terrete nel portafoglio. Per rendere meglio l’idea di ciò che accade, sembra che la carta d’identità vada a staccarsi in due, restituendo vi così due facce uguali tra fronte e retro. In questo momento molte sono le proteste, soprattutto a fronte del prezzo che questa detiene. Non si sa ancora una soluzione vera e propria, ma la Repubblica Italiana dice di essere al lavoro.