E-Racer

Si chiamerà E-Racer il modello di vettura ideato dagli uomini di Cupra, brand appartenente alla casa automobilistica Seat. E non un modello qualsiasi, bensì un’auto sportiva che non avrà nulla da invidiare alle super car già presenti nel mercato. Anzi, il progetto Cupra nasce con una marcia in più: l’elettrico.

La più grande innovazione degli ultimi anni in campo automobilistico è stata senza dubbio la realizzazione di vetture elettriche, alimentate al 100% da batterie anziché dai classici carburanti (benzina, diesel, metano, GPL). E sembra che tale notizia non sia sfuggita al team di Xavier Serra, direttore tecnico del progetto Cupra, che pare aver progettato un’auto completamente elettrica che, a dir poco, sfida la velocità.

E-Racer è infatti il modello di punta presentato dal team, che prevede un motore, anzi quattro, che potrebbe giungere a un picco di 680 cavalli. La potenza continua che l’auto dovrebbe fornire è di 408 cavalli e, grazie a tecniche ispirate a quelle già sperimentate in alcuni progetti di Formula E, il regime di rotazione è di 12.000 rpm.

Per quanto riguarda le prestazioni, la velocità massima assicurata è di 270 km/h, e il classico scatto “0-100” è realizzato in 3,2 secondi. Numeri molto interessanti, che però richiedono un’erogazione costante di un quantitativo abbastanza elevato di energia, che viene fornito da un comparto batterie di ben 6.072 celle. Si pensi che corrisponde all’equivalente di circa 9000 batterie di smartphone tutte assieme. La ricarica completa dovrebbe avvenire in 40 minuti, a detta degli sviluppatori del progetto.

Leggi anche:  Android Auto integra ufficialmente Waze: ecco come usarlo

I lineamenti e le dimensioni della vettura possono essere ricondotti a un modello già esistente di Seat, l’attuale Leon, ma le due auto condividono ben poco altro: la trazione infatti passa da anteriore a posteriore, facilitando così la ripresa nelle partenze e nelle curve.

Ma non è solo il comparto motore a fare la differenza: il design deve soddisfare anch’esso certe condizioni, senza le quali l’aerodinamicità della vettura non sarebbe sufficiente a ridurre al minimo i consumi di energia. Il lavoro dei tecnici è consistito dunque nel cercare bilanciare e ripartire in modo più equo possibile le masse, per godere del massimo equilibrio, fondamentale per avere un prodotto sicuro ed efficiente allo stesso tempo.

Cupra E-Racer non è destinata al semplice “passeggio” per le strade di montagna o sulle autostrade: l’automobile di Seat gareggerà infatti nel campionato dedicato alle auto turismo elettriche, ovvero il circuito E-TCR, ramo delle TCR International Series.

Con numeri del genere e un design decisamente aggressivo e accattivante, Cupra ha fatto scalpore al Salone dell’Automobile di Ginevra, da cui Seat ne è uscita decisamente rafforzata grazie alla numerosa affluenza, che ha portato all’attenzione di molti questo marchio, decisamente giovane ma che farà ben presto parlare di sé.