Apple smart replies iPhone chiamataApple sta prevedendo l’introduzione di nuove risposte rapide da utilizzare nel momento in cui ci è impossibile rispondere ad una chiamata vocale. L’utilità delle smart repliesi si estende così ad un altro ambito ed a nuove casistiche di utilizzo che rendono impossibile l’interazione con le funzioni del telefono.

Basti considerare solo la situazione della guida in auto. Come rispondiamo senza causare incidenti e pericolo per noi e per gli altri? Semplice, tramite le risposte rapide automatiche.

 

Apple: nuove smart replies per rimanere sempre coscienti

La nuova richiesta di brevetto concessa ad Apple dimostra la presenza di un nuovo set di funzioni che potrebbero presentarsi in occasione della WWDC 2018 in programma ad inizio giugno.

Si prevede l’adozione di un nuovo sistema per la gestione delle risposte intelligenti in combinazione con Siri ed i sistemi Apple Car Play. Risposte che migliorano la percezione del pericolo operando di proprio conto nel caso in cui si verifichi una chiamata a cui, chiaramente, non possiamo rispondere.

Leggi anche:  Come scegliere il miglior smartphone per foto perfette tra Android ed iPhone

Le schermate di brevetto descrivono il caso di una chiamata in arrivo sullo smartphone che viene riproposta sul display dell’infotainment dell’auto. Si ha a che fare con risposte molto più specifiche con possibilità di indicare posizione e tempo necessari per raggiungere la destinazione dalla quale poter poi rispondere. Se decliniamo la chiamata (non rispondiamo) Siri risponde al posto nostro con un messaggio rapido che specifica il perché non abbiamo stabilito il contatto.

Ulteriore descrizione di questo nuovo modello comportamentale per i sistemi Apple CarPlay si ha nella seconda schermata descrittiva di brevetto, dove alla ricezione di una chiamata vocale con denominazione del contatto “Boss” si chiede all’utente se rispondere o meno senza proporre le opzioni di rifiuto intelligenti.

Si tratta di soluzioni decisamente interessanti. Non credete? Restiamo in attesa di definirle meglio in sede di Conferenza Annuale.

Intanto prendi in esame: Recensione iPhone 7