Xiaomi ha annunciato un paio di giorni fa, tramite un poster, che l’ammiraglia Xiaomi Mi 8 sarebbe stata lanciata il 31 maggio e sembra che quel poster nascondesse più informazioni di quanto inizialmente pensassimo. Se date un’occhiata al poster in chiusura articolo, noterete che tre rettangoli sono stati contrassegnati con cerchi rossi: ciò lascerebbe presagire il lancio di ben tre smartphone da parte di Xiaomi.

Il cerchio verde nell’immagine indica un pad di ricarica wireless, mentre il cerchio nero conferma l’arrivo del fitness tracker Mi Band 3. Ma non è tutto: nell’8 troviamo anche un circuito, il che presagirebbe l’ufficializzazione di Surge S2, il processore mobile di seconda generazione di Xiaomi.

 

Xiaomi Mi 8: il poster ci rivela tutto, ma proprio tutto

Dunque, l’immagine teaser di Xiaomi per l’evento di presentazione dello Xiaomi Mi 8 è piena di contenuti. D’altronde, lo stesso CEO, Lei Jun, ha già confermato che vedremo diversi prodotti lanciati in occasione dell’evento. Ovviamente, il protagonista assoluto sarà Mi 8: se vi state chiedendo il perchè sia stato saltando il numero 7, la risposta è piuttosto semplice: le migliorie rispetto a Mi 6 sono talmente tante e sostanziali, che l’azienda ha deciso di saltare il 7 e passare direttamente all’8. Altresì, Mi 8 è lo smartphone celebrativo dell’ottavo anniversario di Xiaomi.

Leggi anche:  Xiaomi Mi 8 disponibile da oggi all'acquisto: 529 euro per la versione con 64 GB

Xiaomi Mi 8 sarà caratterizzato da un sistema di scansione facciale 3D, simile al Face ID di iPhone X, avrà uno chassis in vetro e metallo e supporterà la ricarica wireless. Non mancherà il notch sulla parte superiore del display, vuoi perchè v’è il Face ID, vuoi perchè questa è la moda del momento. Dal punto di vista hardware troviamo un processore Snapdragon 845 di Qualcomm, coadiuvato da 8GB di RAM e 256GB di storage.

Ma torniamo un attimo sul display. Mi 8 dovrebbe essere dotato di un pannello da 6,2 pollici di diagonale, realizzato con tecnologia OLED. La produzione dovrebbe essere affidata a Samsung, e l’implementazione di tale tecnologia si è resa necessaria in virtù della presenza di un lettore di impronte digitali in-display realizzato da Synaptics. Il sistema operativo, infine, sarà Android 8.1 Oreo con interfaccia MIUI 10.