L’ex top gamma Motorola Moto Z, lanciato nella seconda metà del 2016, riceve finalmente l’aggiornamento ad Android 8.0 Oreo. In tal senso, Lenovo dimostra di tenere anche ai suoi ex top gamma, rilasciando quella che sa probabilmente l’ultimo major updare per questo interessante device.

Motorola Moto Z è stato lanciato con Android 6.0 Marshmallow ed è stato il primo smartphone del produttore a supportare le Moto Mods. A differenza di quanto proposto da LG con G5, l’ecosistema del brand americano sembra funzionare molto meglio, e l’utenza ne apprezza gli accessori.

 

Motorola Moto Z e Oreo: le novità

Nel 2017, lo smartphone riceve Android 7.0 Nougat e, pochi mesi dopo, Lenovo annuncia di stare lavorando su Oreo. Tra l’altro vi ricordiamo che, seppur in maniera non ufficiale, lo smartphone ha ricevuto persino Android P. Si tratta ovviamente di una custom ROM, e nella fattispecie un porting di Google Pixel 2 XL adattato per funzionare su Motorola Moto Z.

Questo aggiornamento porta con sè tutte le funzionalità introdotte da Google in Android 8.0 Oreo, tra cui Auto-fils (auto riempimento, compilazione automatica delle credenziali e informazioni personali sincronizzate tramite account Google), Notification Dots, modalità Picture-in-Picture, Canali per le notifiche e restrizioni App in background. Il team ha anche lavorato per correggere i bug e migliorare la stabilità dello smartphone; ancora, le patch di sicurezza sono aggiornate a marzo 2018. L’update dovrebbe arrivare in Italia nelle prossime settimane, e noi – ovviamente – non mancheremo di comunicarvelo.