Stando ad alcuni sondaggi diffusi dalla società YouGov, la quale intervista migliaia di consumatori ogni giorno per monitorare quanto sia apprezzato un marchio nel lungo periodo, la popolarità di Microsoft ha raggiunto il picco massimo negli ultimi due anni.

In particolare, la società di Redmond è molto popolare tra gli utenti di fascia compresa tra i 18 e i 35 anni. E tutto ciò è molto strano, se pensiamo che, in America, questa tipologia di utenza pensa principalmente a iPad, iPhone e altri marchi più ”alla moda”.

 

Perché i più giovani apprezzano Microsoft

Ovviamente, l’apprezzamento per questo brand non è dovuto certo a Windows Phone. Il grafico (che trovate in chiusura articolo) mostra un forte aumento di popolarità negli ultimi due mesi. Quindi anche le motivazioni sono piuttosto recenti.

L’aggiornamento di Windows Spring Creator (Redstone 4) potrebbe aver inciso notevolmente. Ma non solo: vi sono altri fattori che possono aver contribuito all’aumento di popolarità, anche perchè la nuova strategia di Microsoft punta alla diffusione dei suoi servizi su tutte le piattaforme mobile e desktop – vedi Office 365.

I dispositivi IOS e Android hanno molte app di Microsoft preinstallate, e la sincronizzazione funziona meglio rispetto alle principali controparti open-source. È altresì aperto un dibattito circa i prodotti Surface, ma a nostro avviso il prezzo proibitivo li rende inaccessibili per molti giovani.

Leggi anche:  Goodoffer24 mette in palio pregevoli offerte per Windows 10 e Office 2016

Infine, andiamo ad analizzare nello specifico le varie fascia d’età. Il primo semestre vede assoluti protagonisti molti studenti universitari. Questo significa utilizzo di Word, PowerPoint, OneNote ed Excel; il lavoro viene archiviato e condiviso tramite il cloud. Ok, vi sono altre suite che competono con Office 365 quali Google Docs, ma i numeri mostrano che la maggior parte delle scuole usa il software di Redmond.

Molte università lo forniscono gratuitamente agli studenti e ciò sta a significare che molti studenti lo utilizzano quotidianamente. La seconda metà sono lavoratori e utilizzano sempre più spesso il PC; la maggior parte di loro vira su sistema operativo Windows e – di conseguenza – altri software Microsoft.

Windows è migliorato con il tempo, così come molti dei suoi programmi; ai consumatori piace quando le loro cose funzionano bene, così come apprezzano utilizzare software di ecosistemi diversi. Questo rende Microsoft un’azienda molto apprezzata e di larghe visioni.